Pinot

Alto Adige Pinot Grigio Doc Riserva Giatl 2018, Peter Zemmer

by Vitocco Francesco on

A Cortina sulla Strada del Vino, in provincia di Bolzano, si trova l’azienda vitivinicola Peter Zemmer, la cui tradizione nel mondo del vino affonda le radici nel lontano 1928; ci troviamo in quella porzione di Alto Adige celebre per la produzione di Gewürztraminer, ma non solo: nei circa sessanta ettari dedicati alla vite possiamo trovare Chardonnay, Sauvignon Blanc, Riesling, Müller Thurgau, Pinot Grigio, Pinot Bianco, Pinot Nero, Lagrein e Schiava.

L’Alto Adige Pinot Grigio Doc Riserva Giatl dopo un affinamento di un anno in botti di rovere francese ed una permanenza in acciaio e bottiglia si presenta per quanto riguarda l’annata 2018 di un bel colore giallo paglierino con riflessi che virano sull’oro; di buona consistenza nel calice, schiude intensi aromi di pesca gialla, pera, ananas, gelsomino e mandorla. Accattivante sin da subito in bocca, solletica il palato con decisa freschezza e briosa sapidità, procedendo in progressione gestendo molto bene la componente alcolica; abbastanza rotondo, si distende in un finale lungo e persistente.

Pinot Grigio d’autore, bilanciato e profondo, capace di affrontare con classe una maturazione nel tempo; lo proverei in abbinamento con dei tagliolini ai funghi porcini.

Alto Adige Pinot Grigio Doc 2014, Laimburg

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola Laimburg rappresenta una delle realtà di riferimento per quanto riguarda la viticoltura dell’Alto Adige; fondata cinquant’anni la cantina si trova ad Ora, in provincia di Bolzano, anche se dovremmo parlare di cantine, visti i diversi spazi aziendali fra cui la bellissima e suggestiva cantina nella roccia, costruita verso la fine degli anni ottanta. La produzione vede in prima linea i bianchi Riesling, Gewürztraminer, Sauvignon Blanc, Kerner e Pinot Bianco, mentre tra i rossi Lagrein, Cabernet Sauvignon, Schiava e Merlot, solo per ricordarne alcuni. Uno dei gioielli aziendali è sicuramente il celebre Passito Saphir, un grande vino da fine pasto a base di Sauvignon Blanc.

Oggi assaggiamo l’ Alto Adige Pinot Grigio Doc, un’uva non così diffusa in questa zona e chiamata anche Ruländer: l’annata 2014 si presenta di un bel colore giallo paglierino chiaro e luminoso, abbastanza consistente nel calice. Al naso arrivano fresche note di pera, acacia, vaniglia,caprifoglio con un leggero tocco agrumato. In bocca si apre su note minerali e di nuovo fruttate, fresco e bilanciato, sempre gradevole ed elegante; di buon calore e struttura, chiude con una lunga persistenza aromatica.

Lo proverei in abbinamento con un filetto di ombrina alle olive.