Nature

Champagne Blanc de Meunier Brut Nature, Laurent Lequart

by Vitocco Francesco on

La Maison Laurent Lequart è un’azienda familiare situata in località Passy – Grigny, nel cuore della Valle della Marna; arrivata alla quarta generazione, dal 1988 si è dedicata alla viticoltura sostenibile ottenendo le certificazioni HVE e VDC, lavorando 11 ettari circa dedicati ai vitigni Chardonnay, Pinot Noir e soprattutto Pinot Meunier.

Dalla linea Gourmande assaggiamo lo Champagne Blanc de Meunier Brut Nature, affinato per trentasei mesi sui lieviti: di colore giallo paglierino brillante, regala alla vista numerose bollicine fini e persistenti. All’olfatto è intenso e generoso, con toni fumè, note tostate e aromi di bergamotto, nocciola, ananas, sambuco e crosta di pane; il sorso è teso, diretto e preciso, di ottima struttura con una sapidità che va di pari passo alla freschezza ed alle note pseudocaloriche.

Champagne di grande espressività, chiude con un finale decisamente lungo e persistente, da provare in abbinamento con un buon rombo in crosta di patate.

L’azienda vitivinicola Fred Loimer si trova in località Langenlois, in Niederösterreich, nel distretto chiamato Kamptal, nella parte nord-est dell’Austria. Sa circa novanta ettari dedicati alla vite vengono prodotte circa quattrocentomila bottiglie all’anno, dai classici vitigni Grüner Veltliner e Riesling, ma anche Chardonnay, Pinot Bianco, Grigio e Nero.

La cantina produce anche ottimi spumanti, qui chiamati Sekt, dei quali oggi ci versiamo nel calice il Langenlois Grosse Reserve  Sekt Blanc de Blancs Brut Nature proveniente dalla vendemmia 2016; ottenuto da uve Chardonnay, Pinot Bianco e Grigio, dopo un affinamento di quarantaquattro mesi sui lieviti esprime un colore paglierino dorato, brillante e scintillante, ed un perlage ricco di bollicine numerose, fini e piuttosto persistenti. Elegante il naso propone fragranze intense di pane bianco, agrumi, mandorle, biscotti al burro ed una decisa mineralità; scattante al palato, sciorina un bel nerbo acido – sapido capace di sostenere completamente l’assaggio. La mineralità ci conduce per mano ad un finale corale meravigliosamente pulito, lungo e persistente.

Metodo classico di qualità, da un territorio sicuramente interessante, risulta versatile in tavola dove può accompagnare con successo carni bianche, primi piatti, formaggi non troppo stagionati e pietanze a base di pesce.

Champagne Dosage Zéro Brut Nature, Mondet

by Vitocco Francesco on

La Maison Mondet sorge a Cormoyeux, sulla riva destra della Valle della Marna, dove fra i villaggi di Cormoyeux, Passy – Grigny e Romery coltiva circa undici ettari di vigneto. L’azienda nacque nel lontano 1926 con l’accordo delle due famiglie Mondet e Mongardier – Pognot e ad oggi può vantare una produzione di circa centotrentamila bottiglie di Champagne.
Pinot Meunier al 60%, Pinot Noir al 20% e Chardonnay al 15%, queste sono le percentuali che compongono lo Champagne Dosage Zéro Brut Nature, dotato di un bel colore giallo paglierino scintillante, molto elegante nel calice, ricco di bollicine fini, numerose e molto persistenti; al naso si approccia esuberante, deciso e intenso, con richiami fragranti all’albicocca e al cedro, alla frutta secca e al burro, crosta di pane, nespole e tanta mineralità. Al palato è decisamente dritto, con una spina dorsale minerale corredata da frutta a polpa bianca e note leggermente tropicali; secco, vigoroso e di buon corpo, chiude con una buona persistenza aromatica.
Champagne preciso e molto piacevole, di grande pulizia e mineralità, sarà ottimo in abbinamento con dei formaggi molto stagionati e con le verdure pastellate.