Fiore di Campo

All’interno del territorio delimitato dalla Denominazione di Origine Controllata Friuli Isonzo non può mancare una visita all’azienda agricola Lis Neris, uno dei picchi qualitativi del vino friulano e dell’Italia tutta.

Condotta sapientemente da Alvaro Pecorari, esperienza e tecniche sempre all’avanguardia, han reso possibile nel tempo da un lato raggiungere una produzione annua di circa 400 mila bottiglie, dall’altro produrre alcuni dei migliori vini d’Italia.

La gamma di vini Lis Neris meriterebbe di essere degustata al gran completo, partendo dai bianchi più semplici, freschi ed immediati, passando per i grandi bianchi e i rossi, complessi e corposi, per finire con le dolci note per esempio dell’intrigante Tal Luc, un Verduzzo impreziosito da un lieve apporto di Riesling.

Ultima nata fra le Cuvée aziendali, il Friuli Isonzo Bianco Doc Fiore di Campo Cuvée F2 2019 rappresenta una meravigliosa unione delle uve Sauvignon Blanc, Friulano e Riesling, maturata sui lieviti fini per ventidue mesi e poi in bottiglia per almeno altri dodici.

Nel calice possiede un bel colore fra il paglierino ed il dorato, piuttosto consistente. Al naso i profumi sono eccellenti per intensità ed ampiezza, con ricordi di glicine, lavanda, mandorla, frutta esotica e zenzero; al palato scorre armonico sin da subito, fine ed elegante, caldo e avvolgente, con buona freschezza e sapidità, dal frutto maturo e accenni speziati. Complesso ma sempre dinamico, chiude con un lungo finale, calibrato e molto persistente.

Un altro grande vino della cantina Lis Neris, ottimo ora ma anche adatto ad un lungo invecchiamento; da provare in tavola con degli scampi lardellati passati al forno.