Vintage

Franciacorta Docg Pas Dosè Vintage 2011, Conti Ducco

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola Conti Ducco sorge a Passirano, in provincia di Brescia, precisamente in località Camignone; di proprietà della famiglia Catturich Ducco, è stata fondata più di cinquanta anni fa, precisamente nel 1966. Da allora molte sono le cose che sono cambiate, ma la ricerca della qualità ne è stata una costante, che si può riscontrare nei prodotti della cantina lombarda, soprattutto fini bollicine, ma anche interessanti vini fermi.

Il Franciacorta Docg Pas Dosè Vintage è ottenuto da sole uve Chardonnay, affinate sui propri lieviti per circa trentasei mesi; l’annata 2011 possiede un bel colore giallo paglierino brillante e luminoso, dotato numerose bollicine, eleganti e persistenti. Accostato al naso regala una scia intensa di pesca, fiori di acacia e glicine, biancospino, la classica crosta di pane ed una linea minerale ben impressa; la mineralità si apprezza anche al palato, seguita da freschezza e complessità, in un succo espressivo e avvolgente. Di ottima profondità, risulta piacevole e fine, con un finale asciutto e completo.

Bollicine di qualità e di pregio, le abbinerei a dei fiori di zucca fritti ripieni di gorgonzola.

Porto Late Bottled Vintage 2011, Graham’s

by Vitocco Francesco on

L’azienda Graham’s rappresenta una delle realtà storiche della Valle del Douro ed oggigiorno uno dei punti di riferimento per quanto riguarda la produzione del Porto di qualità. Dal 1820 ad oggi ha saputo rinnovarsi ed espandersi, affermandosi in tutto il mondo con i propri Porto di altissimo livello.

Oggi assaggiamo una delle selezioni aziendali, il Porto Late Bottled Vintage proveniente dalla vendemmia 2011, maturato in botte per un periodo che va di quattro anni; di colore rosso rubino fitto e molto consistente, si apre al naso con ottima intensità ed ampiezza, con ricordi di viola, cassis, rabarbaro, humus, pepe nero e cioccolato. In bocca offre una certa freschezza e sapidità, immerse in buona morbidezza e buon calore, toccando un suo preciso equilibrio. Potente e molto lungo, lo proverei a fine pasto in abbinamento con il cioccolato di Modica.

Champagne Blanc de Blancs Brut Vintage 2008, Pol Roger

by Vitocco Francesco on

La maison Pol Roger rappresenta una delle stelle più scintillanti nel firmamento degli Champagne di qualità, celebre non solo per le tante cuvée di prestigio, ma anche per l’apprezzamento che Winston Churchill dimostrò per la casa vinicola di Epernay, la quale ricambiò intitolandogli la preziosa etichetta che porta il suo nome. Fondata nel 1849 inizialmente ad Äy, si trasferì poi nel secolo seguente ad Epernay dove si trova ad oggi la cantina, la quale può contare su di una proprietà di novanta ettari di vigna, fra Epernay e la Côte de Blancs, mentre una buona quantità di Pinot Noir viene acquistata da altri vignerons, il tutto coniugato in circa un milione e ottocentomila bottiglie prodotte all’anno.

Oggi assaggiamo lo Champagne Blanc de Blancs Brut, da sole uve Chardonnay quindi, provenienti dalla vendemmia 2008 e maturate sui propri lieviti per circa cinque anni: di colore giallo paglierino brillante, nel calice si possono notare tante bollicine fini, numerose e molto persistenti. Il profilo olfattivo esprime grande eleganza ed ampiezza, con richiami alla crema pasticcera, agli agrumi, alla mandorla, con tocchi di mineralità decisa e sbuffi floreali inebrianti; la Cuvée coniuga complessità, piacevolezza ed eleganza, accarezzando il palato e solleticandolo con calibrata freschezza e sapidità. I richiami a quanto percepito al naso sono precisi e puntuali, chiudendo con un finale profondo e autorevole, lungo e persistente.

Un campione capace di esprimere tutta la finezza dello Chardonnay e la complessità dello Champagne di qualità, sarà ottimo in tavola con una crudité di pesce.

Distribuito in esclusiva per l’Italia da Compagnia del Vino Srl di Firenze.