Ried

Lo Stift Klosterneuburg coltiva la vite sin dalla sua fondazione nel lontano 1114 in pieno Medioevo, nell’omonima località Klosterneuburg nel Niederösterreich, nel distretto del Wagram; dai 108 ettari vitati la produzione si divide in un 55% circa di rossi, St.Laurent, Pinot Nero, Zweigelt, Merlot e Cabernet, ed in un 45% di bianchi, per lo più Grüner Veltliner, Riesling e Weissburgnder, ma anche Sauvignon, Gewürztraminer ed altri.

Oggi ci versiamo nel calice l’annata 2019 del Grüner Veltliner Reserve Ried Steinriegel, affinato in tonneaux da 550 l per circa 8 mesi; di colore giallo paglierino luminoso, abbastanza consistente nel calice, si apre al naso con sentori che ricordano la mela, pesca gialla, susina, fiori di campo e molta mineralità.

Al palato è morbido e caldo, fresco ed agile, corposo e sapido, di gran carattere, con un ottimo equilibrio ed un frutto espresso pienamente; il finale è lungo, molto persistente ed alegante.

Un grande Grüner Veltliner dalla qualità indiscussa, ottimo in tavola in un abbinamento sorprendente con gli spaghetti alla carbonara.

Riesling Zöbing Ried Heiligenstein 2017, Schloss Gobelsburg

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola Schloss Gobelsburg si trova nell’omonima località situata nel distretto chiamato Kamptal, nella parte a nord – est dell’Austria; i vigneti si distendono intorno allo storico castello, le cui origini risalgono al lontano 1171, con una netta prevalenza delle uve a bacca bianca quali Grüner Veltliner e Riesling in primis, con le più classiche versioni ferme, secche e dolci, ma anche in versione spumante, con una interessante saldo di uve a bacca rossa, Merlot, Pinot Noir, St. Laurent e Zweigelt, per una produzione totale che può raggiungere le trecentomila bottiglie all’anno.

Il Riesling Zöbing Ried Heiligenstein si presenta per quanto riguarda l’annata 2017 di un vivace colore giallo paglierino, di media consistenza; dal calice si apprezzano intense note di sambuco, pera, ananas, con richiami allo zenzero ed all’anice, sottolineati da una linea minerale importante.

In bocca scorre freschissimo, con buona sapidità e note pseudocaloriche delicate, ben inquadrate in una struttura verticale e ricca di frutto; lungo ed elegante il finale, chiude in bellezza l’assaggio di un Riesling generoso e di ottima fattura.

 

Da provare in abbinamento con degli spaghettini di soia alle verdure.

Grüner Veltliner Ried Scheiben 2020, Weingut Leth

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola della famiglia Leth si trova a Fels nel Wagram, distretto vinicolo situato ad Ovest di Vienna, nel nord dell’Austria; ormai giunta alla terza generazione, l’avventura di questa cantina cominciò nel 1960 con Franz e Barbara Leth, poi con i figli Franz e Erich, che hanno condotto l’azienda negli anni ottanta e novanta, e ora con Franz Jr., che recentemente è diventato responsabile per la linea vini della tenuta.

Il vitigno più coltivato qui nel Wagram è il Grüner Veltliner e più della metà dei 42 ettari della famiglia Leth vengono coltivati proprio con quest’uva; ma su questo terreno roccioso e ghiaioso crescono molto bene anche varietà come il bianco Riesling e le rosse Pinot Nero e Zweigelt.

Il Grüner Veltliner Ried Scheiben proveniente dalla vendemmia 2020 si presenta di un bel colore giallo paglierino splendente, di media consistenza nel calice; al naso ammalia con intensi richiami alla pera, alla banana, alle erbe officinali, con cenni di scorza di limone, biancospino e fiori di acacia. Elegante l’ingresso al palato e la distensione progressiva su note che ripropongono una certa simmetria con quanto appena apprezzato all’olfatto, con una decisa linea sapida e minerale, con note pesudocaloriche misurate ed una grande concentrazione del frutto.

Diretto e pieno, regala un finale lungo e persistente, chiaro e raffinato; un ottimo Grüner Veltliner, espressivo e di personalità, da provare in tavola con primi a base di pesce come le linguine ai canestrelli.

Riesling Smaragd Ried Setzberger 2018, Weingut Franz Hirtzberger

by Vitocco Francesco on

Eccellente realtà vitivinicola austriaca e vera perla del Wachau, l’azienda Franz Hirtzberger, situata in località Spitz an der Donau, coltiva circa venticinque ettari per lo più di Riesling e Grüner Veltliner, con dei ritagli di Weissburgunder, Grauburgunder e Chardonnay.

Di alto livello tutta la linea produttiva, ci versiamo nel calice l’annata 2018 del Riesling Smaragd Ried Setzberger, un vino dal colore fra il giallo paglierino ed il verdolino, molto luminoso e abbastanza consistente; elegante e slanciato il bouquet olfattivo legato alla frutta a polpa gialla, litchi, melograno e tanta mineralità, condita con accenni di burro e foglie di tè.

Compatto al palato, regala corpo e grinta, una freschezza esemplare e una linea minerale fine e ben amalgamata con il frutto; snello, vigoroso, pieno e profondo, suona note pseudocaloriche lunghe e molto persistenti, concedendo un leggero residuo zuccherino.

Vino di grande personalità, per chi apprezza il Riesling un piccolo grande capolavoro; lo proverei con il salmone alle pesche.

Riesling Smaragd Ried Achleiten 2018, Weingut Prager

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola Prager si trova nella splendida località di Weissenkirchen, ed è una delle punte di diamante della produzione enologica austriaca; situata  nel distretto di Wachau su circa diciotto ettari e mezzo, la produzione si concentra sulle le uve Riesling per il 60% e Grüner Veltliner per il 40%.

Il Riesling Smaragd Ried Achleiten proveniente dalla vendemmia 2018 si presenta nel calice vestito di un bel colore giallo paglierino con ampi riflessi verdolini, di media consistenza; al naso approccia sornione con richiami alla pera ed alla pesca gialla, seguiti da una scia di agrumi e melone, erbe medicinali, pietra focaia e selce, molto puliti ed intensi. In bocca è un vino estremamente dritto, minerale e sapido, estremante fresco e fruttato, con richiami minerali e vegetali molto belli; caldo e deciso, riempie il palato accompagnandolo con una persistenza simmetrica e lunghissima.

Elegante, appena nato come periodo di consumo, ottimo subito ma da provare nel tempo; Riesling meraviglioso, da provare in abbinamento con il pollo allo zafferano.

L’azienda vitivinicola condotta da Anita e Hans Nittnaus sorge in località Gols, nella zona più orientale dell’Austria sul lago Neusiedl, dove il clima risulta estremamente favorevole per la coltivazione della vite. Di grande tradizione, qui si produce vino dal 1684, dall’annata 2013 tutta la produzione è stata convertita al biologico: Grüner Veltliner, Chardonnay, Pinot Bianco,  Blaufränkisch, Merlot e  Zweigelt.

Il Blaufränkisch Leithaberg Dac Ried Jungenberg Jois proveniente dalla vendemmia 2016 affina in botti da 500 l per circa venti mesi, giungendo nel calice con un bel colore rosso rubino inenso, decisamente consistente; al naso si aprrezzano aroma di frutti di bosco, ciliegia, ciclamino, pepe e ginepro, ampi ed intensi. Il sorso si percepisce abbastanza fresco e sapido, corposo e strutturato, con ottima complessità in equilibrio con una magistrale eleganza; bilanciato e coinvolgente, regala sensazioni pseudocaloriche calibrate con un frutto pieno e generoso.

Lungo e molto persistente il finale, chiude l’assaggio  di un vino di grande qualità; da provare in abbinamento con l’agnello al forno con patate.

Riesling Smaragd Ried Loibenberg 2018, Weingut Knoll

by Vitocco Francesco on

Nella splendida Wachau, terra di Riesling e Grüner Veltliner d’autore, sorge una delle aziende vitivinicole simbolo del vino austriaco nel mondo, stiamo parlando della Weingut Knoll; situata in località Dürnstein, sulle rive del “bel Danubio blu”, la cui produzione di grandi vini di qualità risale alla vendemmia 1950. La produzione dai diciotto ettari aziendali è quasi esclusivamente di bianchi, per il 98%, in maggioranza Riesling e Grüner Veltliner, ma anche Chardonnay, Gelber Muskateller e Traminer.

Oggi ci versiamo nel calice il Riesling Smaragd Ried Loibenberg targato 2018, un vino di un bel colore giallo paglierino, con lucenti riverberi che virano al verdolino; di buona consistenza nel calice, al naso si apre con intense note di pesca bianca, mela renetta, gelsomino e salvia, con un’importante alito minerale. In bocca si apprezza un ingresso molto fresco e giustamente sapido, caldo ed ancora splendidamente minerale; complesso e strutturato, bellissima la progressione degli aromi, spazia con eleganza su sensazioni speziate, quasi piccanti ma gentili.

Molto lungo e completo, chiude in completa pulizia un assaggio eccellente; da provare in abbinamento con la cucina indiana.

Tradizione e innovazione per raggiungere un’armoniosa miscela, questo si prefigge come obiettivo l’azienda Wieninger di Vienna, posizionata sui bei terreni dell’omonimo distretto viticolo gravitante intorno alla capitale austriaca; ci troviamo precisamente a Stammersdorf e qui, oltre a ottimi vini bianchi, soprattutto da uve Grüner Veltliner, Riesling e Chardonnay, si produce anche un eccellente vino rosso dal vitigno borgognone Pinot Noir: il Pinot Noir Grand Select.

Il Wiener Gemischter Satz Nussberg invece rappresenta una vera e propria specialità viennese, frutto della tradizione enologica locale, che può essere ottenuto da una varietà fino a venti diversi vitigni a bacca bianca mescolati fra di loro.

Dalla vendemmia 2018 ci giunge nel calice con una veste scintillante giallo paglierino, di media consistenza; all’olfatto è un’esplosione di freschezza, con note intense di albicocca, biancospino, mela golden, pera e gelsomino, con una linea minerale importante. Fresco e sapido al palato, ripropone vene fruttate generose con discrete note pseudocaloriche e buona eleganza;  snello e di giusto corpo, si protrae al gusto con buona lunghezza ed estrema piacevolezza.

Ottimo in abbinamento con piatti di pesce delicati.

Sauvignon Blanc Zieregg Ried Grosse Skt 2017, Tement

by Vitocco Francesco on

Situata in località Zieregg, frazione di Berghausen, l’azienda vitivinicola Tement rappresenta una delle realtà più prestigiose ed affermate della Stiria del vino; ci troviamo in una terra di confine, tanto è vero che la linea Domaine Ciringa viene prodotta nell’adiacente Slovenia.

Fondata nel 1959, ad oggi la cantina austriaca produce ottimi vini dai vitigni Sauvignon Blanc in primis, ma anche Pinot Bianco, Morillon, Moscato Giallo, Riesling e Welschriesling, Gewürztraminer e Zweigelt, Merlot, Cabernet Sauvignon e Blaufränkisch.

Oggi ci versiamo il Sauvignon Blanc Zieregg Ried Grosse Skt, affinato sulle fecce fini per due anni: l’annata 2017 si presenta di un bel colore giallo paglierino brillante, decisamente consistente nel calice. Al naso è una sinfonia di profumi inizialmente floreali, gelsomino e biancospino, seguiti da frutta tropicale come l’ananas ed ampi cenni minerali, con note erbacee molto intense; bellissimo l’ingresso in bocca, fine e misurato, caldo e rotondo, con un’ottima sapidità  e freschezza. Estremamente elegante, possiede un ottimo corpo ed una lunghissima persustenza aromatic intensa.

Un Sauvignon Blanc magistrale, ottimo in abbinamento con una gustosa seppia ripiena.

Blaufränkisch Ried Oberer Wald 2016, Weingut Ernst Triebaumer

by Vitocco Francesco on

Nel Neusiedlersee – Hügelland austriaco si trova, e precisamente in località Rust, l’azienda vitivinicola Weingut Ernst Triebaumer, una delle realtà più importanti per la produzione di vino rosso di qualità di tutta l’Austria. Circa i tre quarti di tutta la produzione annua, più o meno centomila bottiglie, sono dedicate ai vini rossi, soprattutto Blaufränkisch, ma anche Cabernet Sauvignon, Merlot e Blauburgunder; non mancano poi interessanti vini bianchi e da dessert, anche Eiswein, Grüner Veltliner, Chardonnay, Sauvignon Blanc e Gelber Muskateller.

Oggi ci concentriamo sull’annata 2016 del Blaufränkisch Ried Oberer Wald, un vino che si presenta vestito di un bel colore rosso rubino, luminoso e di buona consistenza nel calice; al naso regala un bouquet di profumi intensi ed ampi, con una bella mora in primo piano, seguita da rabarbaro, richiami al sottobosco, prugna matura, pepe nero e cannella. In bocca è fresco e giustamente sapido, abbastanza morbido con tannini gentili e vellutati; carico e succoso, dimostra buona complessità e buon corpo, con un finale completo e mediamente persistente.

Blaufränkisch molto interessante e di alta qualità, lo proverei in abbinamento con dei medaglioni di cervo.