Reserva

All’interno della denominazione di origine protetta Granada sorge l’azienda vitivinicola fondata nell’anno 2000 Bodegas Al Zagal, il cui nome deriva dal sultano Abū `AbdAllāh Muhammad az-Zaghall chiamato dai cristiani Al Zagal, reggente di Granada dal 1485 al 1486. Situata in località Cogollos de Guadix, in Andalusia, vengono coltivate le uve Sauvignon Blanc, Tempranillo, Cabernet Sauvignon, Garnacha, Merlot e Syrah.

Il Vino de Calidad de Granada D.O.P. Reserva Rey Zagal è un vino costituito da uve Merlot al 44%, Tempranillo al 43% e Syrah al 13%, affinate per 12 mesi in botti di rovere americano, francese e ungherese: l’annata 2011 si presenta di un bel colore rosso rubino fitto e luminoso, di ottima consistenza nel calice; al naso esprime intense note di marasca, prugna matura, sottobosco, cannella e vaniglia, con cenni di cacao e di note balsamiche. In bocca scorre con tannini ben disposti e amalgamati in un corpo pieno e fruttato; gustoso, caldo e fresco, si apre a sensazioni fruttate e speziate, in un finale avvolgente e molto persistente.

Vino importante, da abbinare a carni succulente come un buon fagiano al forno.

Ca l’Elsa Negre Reserva 2014, Eccociwine

by Vitocco Francesco on

In località San Martí Vell, nella splendida riserva naturale di Les Gavarres, in Catalogna, si trova l’azienda vitivinicola Eccociwine; la struttura è stata costruita circa dieci anni fa, nei pressi dell’antica fattoria chiamata Ca l’Elsa, da cui prende il nome il vino simbolo della cantina.

Oggi stappiamo proprio l’annata 2014 del Ca l’Elsa Negre Reserva, felice incontro di uve Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Petit Verdot, affinate per circa ventiquattro mesi in botti di rovere francese e poi per altri dodici mesi in bottiglia; il vino possiede un bel colore rosso rubino giovane e luminoso, di buona consistenza nel calice. Il bouquet olfattivo è intenso e ampio, con richiami alla mora ed al rabarbaro, alla marasca ed alla noce moscata, ai chiodi di garofano, alla liquirizia ed alla china; in bocca esprime una sontuosa struttura, calda ed equilibrata fra tannini, freschezza e sapidità, pienezza del frutto e beva davvero intrigante. Snello ma profondo, possiede grande carattere ed una progressione decisa.

Lungo e molto persistente, risulta un vino di alta qualità, adatto ad abbinamenti con piatti di carne; lo proverei con il prosciutto crudo iberico, un altro prodotto spagnolo di indubbia qualità.

Rioja D.O.Ca Reserva 200 Monges 2010, Bodegas Vinicola Real

by Vitocco Francesco on

In località Albelda de Iregua, nella splendida Rioja del vino, sorge l’azienda vitivinicola Bodegas Vinicola Real, fondata nel 1989 da Miguel Ángel Rodríguez; dotata di una struttura ricettiva all’avanguardia e di spazi capaci di valorizzare i vini qui prodotti, vengono coltivati circa diciotto ettari di vigneto di proprietà, con una netta prevalenza di uve Tempranillo, affiancate da Graciano, Garnacha e Mazuelo.

Oggi stappiamo il Rioja D.O.Ca Reserva 200 Monges, forse il vino simbolo della cantina riojana: incontro di uve Tempranillo all’85%, Graciano al 10% e Garnacha per la rimanenza, affina per circa diciotto mesi in botti nuove di rovere francese ed americano, a cui seguono altri diciotto mesi di riposo in bottiglia. Il frutto della vendemmia 2010 è un vino di colore rosso granato, molto consistente nel calice; al naso è una lenta esplosione di profumi fruttati, more e lamponi, prugna matura, violetta essiccata, seguiti da rabarbaro, humus, cannella e tabacco. Profondo al palato, dimostra una grande struttura, contornata da una freschezza e sapidità ben poste in equilibrio; gentile l’impianto tannico, apre ad un pieno gusto fruttato ed ancora speziato. Chiude con un finale lungo e molto persistente.

Ottimo rosso della Rioja, lo proverei con piatti importanti come un succulento fagiano al forno.

Rioja D.O.Ca Reserva Cubanegra 2012, Bodegas Mitarte

by Vitocco Francesco on

In località Labastida, nella Rioja Alavesa del vino, sorge l’azienda vitivinicola Bodegas Mitarte, realtà a conduzione familiare da più di sessant’anni. Tradizione ma anche innovazione nei vini ottenuti dai vitigni Viura, Garnacha e soprattutto Tempranillo, la regina delle uve a bacca rossa della Rioja.

Il Rioja D.O.Ca Reserva Cubanegra proveniente dalla vendemmia 2012 è composto da uve Tempranillo in purezza affinate per circa diciotto mesi in botti nuove di rovere francese e americano, a cui viene fatto seguire un riposo di altri ventiquattro mesi almeno in bottiglia; il vino si presenta di un bel colore rosso rubino con riflessi granato, decisamente consistente nel calice.

Al naso si apre in progressione, inizialmente con note fruttate di marasca e prugna matura, a cui fanno seguito cannella, violetta essiccata rabarbaro e tabacco biondo, sentori ampi e intensi; in bocca è possente e vigoroso, con tannini decisi e ben amalgamati nella struttura profonda e succosa. Di buon calore e complessità, ripropone nel finale una bella sintesi di quanto percepito all’olfatto.

Interessante Tempranillo di spessore che saprà ben affrontare il passare del tempo; lo abbinerei con una bella tagliata di manzo.

Rioja D.O.Ca Reserva 2012, Viña Bujanda

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola spagnola Viña Bujanda si trova in località Logroño, nella Rioja, con centoventi ettari di vigna che si estendono fra la Rioja Alavesa e la Rioja Alta; di proprietà della famiglia Martinez Bujana, produce circa ottocentomila bottiglie all’anno, dai vitigni Tempranillo, Graciano ed anche Viura.

Il Rioja D.O.Ca Reserva targato 2012 è frutto di uve Tempranillo in purezza, affinate per due anni  in botte di rovere al 70% americano e al 30% francese; il vino si presenta di un bel colore rosso rubino con leggeri riflessi violacei, di ottima consistenza nel calice. Al naso si apprezzano profumi di viola essiccata, ribes, rabarbaro, frutto della passione, cannella e tabacco; in bocca i tannini sono ben definiti e presenti, la struttura è importante con buona freschezza e sapidità. Fruttato e speziato al gusto, possiede un finale importante di ottima persistenza e pulizia di bocca.

Tempranillo gustoso ed elegante, lo proverei con del pregiato formaggio Castelmagno.

La Mancha D.O. Reserva Estola 2014, Bodegas Ayuso

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola Bodegas Ayuso è stata fondata nel lontano 1947 a Villarrobledo, nel territorio di denominazione di origine La Mancha; a partire dal 1961 la famiglia cominciò a commercializzare vino in bottiglia, innalzando anno dopo anno il proprio livello qualitativo, con il lancio nel 1965 della prima riserva di Estola.

Il La Mancha D.O. Reserva Estola è stato ottenuto dalle migliori uve di Tempranillo e Cabernet Sauvignon, affinate in botti di rovere americano per due anni; l’annata 2014 si presenta di un colore rosso rubino acceso e molto consistente nel calice. Al naso arrivano note di ribes, ciliegie, terra umida, viola, polvere da sparo e ginepro; discretamente morbido al palato, i tannini croccanti si fondono con una bella struttura importante e complessa, consistente e calda. I ritorni fruttati sono molto piacevoli e succosi, portandoci per mano sino ad un finale di buona lunghezza e persistenza aromatica.

Lo abbinerei con il coniglio alla cacciatora.

La Bodegas Grupo Yllera rappresenta una delle realtà più dinamiche del mondo del vino spagnolo, con molti progetti rivolti a sviluppare vini di qualità in diverse denominazioni di origine come la Rueda e la Ribera del Duero, portando avanti una tradizione di famiglia giunta alla sesta generazione.

Dopo due ore dall’apertura, ci versiamo nel calice il Ribera del Duero D.O. Boada de Bueyes Reserva 2012, da uve Tempranillo in purezza, lasciate affinare in botte per ventiquattro mesi e per altri dodici in bottiglia; di colore rosso rubino fitto e denso, decisamente consistente, al naso esprime una delineata identità fruttata e speziata, con ritorni di amarene, lamponi maturi, pepe verde, cannella ed un tocco di menta. Possente in bocca, scorre con tannini croccanti e fitti, buona freschezza e sapidità in equilibrio; caldo e strutturato, sazia il palato con un frutto maturo e succoso.

Il finale lungo e mediamente persistente chiude l’assaggio di un Tempranillo deciso e importante, da provare con un buon fagiano al forno.

La storia dell’azienda Bodegas Hermanos Pérez Pascuas affonda le proprie radici nel 1980, anno in cui i fratelli Benjamín, Manuel e Adolfo decidono di realizzare le potenzialità del vigneto di famiglia. Ad oggi si estende per ben centotretacinque ettari, dedicati ai vitigni per lo più Tinta de País e Cabernet Sauvignon.

Oggi versiamo nel calice il Ribera del Duero D.O. Viña Pedrosa La Navilla Reserva, Tinta de País in purezza, affinato per circa venti mesi in barriques e per altri dodici in bottiglia; dalla vendemmia 2012 ci giunge un vino di un bel colore rosso rubino con cenni granato, decisamente consistente nel calice. Al naso abbondano le fragranze di mirto, ciliegia, sottobosco, caffè, felce e terra bagnata; l’assaggio è ricco, spesso e strutturato, molto concentrato su toni fruttati e richiami minerali. Sostanzioso e bilanciato, si delinea intorno ad un bel tannino lavorato; lungo e persistente il finale, lo proverei in abbinamento con lo stinco al forno.

L’azienda vitivinicola Fontedei trae il nome dal toponimo romano dove sorge la cantina, attualmente il municipio di Deifontes, nei pressi della città di Granada nel sud della penisola iberica. I vigneti aziendali si trovano a mille metri di altitudine e coltivano le varietà Chardonnay, Sauvignon Blanc, Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah e Tempranillo.

Il vino de Calidad de Granada D.O.P. Garnata Reserva è costituito dalle varietà Garnacha, Merlot e Syrah, affinate in barrique per circa undici mesi; dalla vendemmia 2013 giunge nel calice un liquido di colore rosso rubino intenso, piuttosto consistente e luminoso.

Il naso racconta di ricordi fruttati e speziati, prugne e more, liquirizia, mirto e tabacco dolce; il tannino è moderato, scorre al palato con calore e discreta morbidezza. Abbastanza fresco, a tratti sapido a tratti speziato, chiude con un finale lungo e abbastanza persistente.

Vino che proverei in abbinamento con dei salumi golosi.

Rioja D.O.Ca Labarona Reserva 2011, Hacienda Grimon

by Vitocco Francesco on

A Ventas Blanca, nella rinomata Rioja del vino, sorge la cantina Hacienda Grimon, le cui origini risalgono al 1999, anno in cui Paco Oliván fondò una piccola Bodega a conduzione familiare. Ad oggi l’azienda può vantare ben trentasei ettari vitati, coltivati in maggioranza ad uva Tempranillo, seguita da Garnacha e Graciano, con sei ettari dedicati alle uve a bacca bianca, Sauvignon Blanc, Viura e Malvasia.

Il Rioja D.O.Ca Labarona Reserva è ottenuto da un 95% di uve Tempranillo con una puntina di Graciano, un vino che per l’annata 2011 si presenta di un bel colore rosso rubino con ampi riflessi granato; consistente nel calice, approccia l’olfatto con iniziali profumi di violetta e sottobosco, seguiti dal rabarbaro, radice di liquirizia, pepe bianco, more, cannella e tocchi balsamici e cioccolatosi. Al palato è una meraviglia di tannini, succosi e ben dosati, viatico ad una struttura importante, compatta e ben bilanciata; molti gli spunti per il futuro, è un Tempranillo questo che invecchierà molto bene in cantina; lunghissimo, lo proverei con l’abbacchio al forno.