Ratscher

Sauvignon Blanc Ratscher 2016, Gross

by Vitocco Francesco on

La produzione dell’eccellenza vinicola austriaca passa per Ratsch an der Weinstrasse, nel celebre Südsteiermark, nella cantina Weingut Gross, una delle realtà più interessanti di tutta l’Austria. Siamo nelle terre del Sauvignon Blanc e qui la produzione di vini bianchi tocca il 93% per un totale di circa trecentomila bottiglie all’anno; dai quarantacinque ettari vitati nascono campioni di qualità come il Sauvignon Blanc Ratscher Nussberg Grosse STK, il Sauvignon Blanc Sulz Erste STK, il Jacobi Sudsteiermark o il Weissburgunder Kittenberg Erste STK, solo per ricordarne alcuni.

Oggi ci versiamo nel calice la versione 2016 del Sauvignon Blanc Ratscher Grosse STK, un vino di colore giallo paglierino con riflessi ancora di gioventù, affinato per dodici mesi in legno e per sei mesi in acciaio; al naso si esplorano con intensità richiami alla pesca noce, all’uva spina, al kiwi, alla susina gialla ed alla vaniglia, con una spiccata linea minerale. In bocca appassiona da subito per l’incisività della parte sapida e fresca, in buon equilibrio e buona complessità; teso e lineare, di estrema pulizia ed eleganza, chiude con un finale misurato ed di buona persistenza aromatica.

Un ottimo Sauvignon Blanc da una delle zone più vocate per la produzione di questo nobile vitigno, lo proverei con il pesce san Pietro al forno.

La produzione dell’eccellenza vinicola austriaca passa per Ratsch an der Weinstrasse, nel celebre Südsteiermark, nella cantina Weingut Gross, una delle realtà più interessanti di tutta l’Austria. Siamo nelle terre del Sauvignon Blanc e qui la produzione di vini bianchi tocca il 93% per un totale di circa trecentomila bottiglie all’anno; dai quarantacinque ettari vitati nascono campioni di qualità come il Sauvignon Blanc Ratscher Nussberg Grosse STK, il Sauvignon Blanc Sulz Erste STK, il Jacobi Sudsteiermark o il Weissburgunder Kittenberg Erste STK, solo per ricordarne alcuni.
Il Sauvignon Blanc Ratscher Nussberg Grosse STK Lage si presenta per la vendemmia 2013 di colore giallo paglierino intense, piuttosto consistente nel calice; al naso arrivano intense note di gelsomino, pesca bianca, menta, foglia di pomodoro e sedano. All’assaggio è ben equilibrato, morbido e sapido con un’ottima spalla acida; avvolgente, minerale, si allarga sempre di più in un finale molto lungo, persistente ed appagante.

Vino bianco di gran classe, lo avvicinerei a delle succulente bavette agli scampi.