Prestige

L’azienda vitivinicola Robert Freudenreich & Fils si trova in Alsazia, fra le cittadine di Colmar e Rouffach, nella zona di Francia caratterizzata principalmente dalle uve Riesling, Gewurztraminer, Pinot Grigio, Moscato, Pinot Bianco e Pinot Nero. La Maison, situata nel comune di Pfaffenheim, coltiva crirca sette ettari di vigneto ed è stata condotta sino al 1992 da Robert Freudenreich, anno in cui il figlio Christophe ha preso in mano le redini della cantina.

L’Alsace A.O.C. Gewurztraminer Cuvee Prestige Domaine Le Freud targato 2016 si presenta di un bel colore giallo dorato, di buona consistenza nel calice; al naso si apprezzano richiami al sambuco, alla frutta candita e all’ananas, con aromi di melone e miele, d ottima intensità ed ampiezza. In bocca è fresco ed avvolgente, con sensazioni gliceriche interessanti e note pseudocaloriche ben presenti; abbastanza morbido, ritorna su note fruttate con grande piacevolezza e buona eleganza.

Lungo e persistente il finale, ottimo in abbinamento con degli spaghettini al sugo di astice.

Eccoci a Garéoult, nella meravigliosa Provenza del vino, la zona da cui provengono alcuni dei più apprezzati e conosciuti vini rosati del mondo. Qui a circa 365 metri sul livello del mare sorge, circondato da 65 acri di vigneto, Château des Chaberts; dalla cantina vengono relizzati i vini tipici della regione: tre cuvée – Prestige, Bacchus e Chaberts, e Mousseaux.

Syrah, Cabernet Sauvignon e Mourvedre, questa è la composizione del Coteaux Varois en Provence A.O.P. Cuvée Prestige, di cui degustiamo l’annata 2015: il colore è un bel rosso rubino scintillante, di buona consistenza nel calice da cui affiorano ampie e intense note di mirtillo, prugna matura, terra bagnata, cardamomo e tabacco biondo, con pepe nero e cannella in chiusura; in bocca si apprezza una buona freschezza e sapidità, un buon calore ed una discreta morbidezza, solcata da tannini ben lavorati e succosi.

Corposo e generoso, tocca un buon equilibrio che migliorerà ancora con qualche anno in bottiglia; lungo e di buona persistenza il finale, lo proverei in abbinamento con delle costolette di agnello.

Eccoci a Garéoult, nella meravigliosa Provenza del vino, la zona da cui provengono alcuni dei più apprezzati e conosciuti vini rosati del mondo. Qui a circa 365 metri sul livello del mare sorge, circondato da 65 acri di vigneto, Château des Chaberts; dalla cantina vengono relizzati i vini tipici della regione: tre cuvée – Prestige, Bacchus e Chaberts, e Mousseaux.

Oggi ci versiamo nel calice il Coteaux Varois en Provence A.O.P. Cuvée Prestige Rosè, ottenuta dai vitigni Grenache e Cinsault: l’annata 2016 si presenta nel classico manto rosa tenue dei rosati provenzali, abbastanza consistente; al naso giungono intensi profumi di fragoline di bosco, lampone e ciclamino, con una buona mineralità di fondo. Leggiadro al palato, regala molta freschezza e piacevolezza; di medio corpo, risulta elegante e ben bilanciato, con un finale sottile e rilassante.

Ottimo in abbinamento con i bigoli al ragù di anatra.

Champagne Prestige Millésime Brut 2009, Mondet

by Vitocco Francesco on

La Maison Mondet sorge a Cormoyeux, sulla riva destra della Valle della Marna, dove fra i villaggi di Cormoyeux, Passy – Grigny e Romery coltiva circa undici ettari di vigneto. L’azienda nacque nel lontano 1926 con l’accordo delle due famiglie Mondet e Mongardier – Pognot e ad oggi può vantare una produzione di circa centotrentamila bottiglie di Champagne.

Oggi ci versiamo nel calice lo Champagne Prestige Millésime Brut, assemblaggio di uve Chardonnay al 60%, Pinot Noir al 20% e Pinot Meunier al 20%, con un affinamento sui propri lieviti che si è protratto per sessanta mesi; il frutto dell’annata 2009 è un meraviglioso coloro giallo dorato scintillante, con un corredo di bollicine fini, numerose e persistenti; al naso arrivano tonalità di nespola e miele, fragranze di crosta di pane e lievito, frutti gialli e fiori bianchi, con una linea minerale molto bella. In bocca scorre leggero ma potente, succoso e ben bilanciato, espressivo su richiami fruttati e minerali molto precisi ed eleganti; corposo e strutturato, accarezza il palato sino al finale lungo e persistente.

Champagne di gran carattere, ottimo in abbinamento con formaggi stagionati importanti.

 

Ad Aubie – Espessas, a circa venti chilometri di distanza dalla città di Bordeaux, si trova Chȃteau de Piote, una proprietà della famiglia di Virginie Aubrion, costituita da circa quattordici ettari, undici dei quali dedicati alla coltivazione della vite. All’interno delle appellazioni Bordeaux e Bordeaux Superieur l’azienda produce otto vini, bianchi, rosati. spumanti e rossi, dai vitigni classici della zona, due varietà di uve bianche, Semillon e Colombard, e quattro diverse varietà di uve a bacca rossa, Cabernet Franc, Cabernet Sauvignon, Merlot e Malbec.

Il Bordeaux Blanc SecA.O.C. Cuvée Prestige, prodotto in circa tremila esemplari all’anno, è un interessante esempio di Sémillon in purezza, certificato biologico. Dalla vendemmia 2015 ci giunge un vino di colore giallo paglierino luminoso, discretamente consitente nel calice; intenso il bouquet olfattivo, molto fruttato e floreale: biancospino, glicine, pesca gialla e nespola. In bocca è molto fresco e sapido, intenso e ben bilanciato, capace di regalare buon calore ed una scia minerale lunga e persistente.

Vino bianco di qualità, il che dimostra che da Bordeaux non provengono solo grandi vini rossi; lo proverei in abbinamento con degli agnolotti agli asparagi.