P.G.I.

Epanomi P.G.I. Avaton 2013, Ktima Gerovassiliou

by Vitocco Francesco on

A Epanomi, nella Tessalonica di Macedonia, meglio conosciuta come la zona di Salonicco, sorge l’azienda vitivinicola Gerovassiliou; l’avventura della cantina come la conosciamo oggi è cominciata nel 1981, anno in cui Vangelis Gerovassiliou decise, dai 2.5 ettari di vigneto familiari, di creare una realtà capace di produrre vini di alta qualità. Ci troviamo a circa venticinque chilometri a sud – est della città di Salonicco, su di un terroir di grande interesse, capace di raggiungere nel tempo un’ampiezza che supera i sessanta ettari, dedicato alla coltura delle uve a bacca bianca Malagousia, Chardonnay, Sauvignon Blanc e Viogner, a bacca rossa Mavroudi, Mavrotragano, Limnio, Syrah e Merlot.

L’ Epanomi P.G.I. Avaton, sapiente blend di uve Mavroudi, Mavrotragano e Limnio, uva quest’ultima già menzionata dal drammaturgo Aristofane e considerata la più antica varietà della Grecia; l’annata 2013 si presenta di un colore rosso rubino fitto e spesso, luminoso e consistente. Al naso approccia granato con sbuffi di more e viole, ribes nero e cannella, cassis e tabacco biondo; al palato si apprezza un ottimo equilibrio fra morbidezza, trama tannica, freschezza e sapidità, con una struttura complessa e profonda. Il finale lungo e persistente sottolinea un vino intrigante, di grande tipicità e potenzialità d’invecchiamento.

In tavola lo proverei con il cinghiale alla cacciatora.

Drama P.G.I. Thema 2012, Ktima Pavlidis

by Vitocco Francesco on

In Grecia si produce dell’ottimo vino, seppur non molto diffuso, per ora, in Italia; nel nord della penisola ellenica, all’interno dell’indicazione geografica protetta Drama, precisamente in località Kokinogia, sorge l’azienda vitivinicola Ktima Pavlidis, una delle realtà vinicole più interessanti della nazione. I vigneti si crescono in una stretta vallata ai piedi del monte Falakro, un territorio selezionato ed a lungo cercato da Christoforos Pavlidis che qui fondò la propria cantina nel 1998. I vigneti sorgono in due differenti terroir, Kokkinogia e Perichora, con una grande varietà di vitigni autoctoni ed internazionali: Assyrtiko, Sauvignon Blanc, Chardonnay, Tempranillo, Agiorgitiko e Syrah.
Oggi ci versiamo nel calice il Drama P.G.I. Thema, un sapiente blend di Agiorgitiko, l’uva a bacca rossa più importante della Grecia, e di Syrah; dopo dodici mesi in botte e quasi altrettanti in bottiglia, il vino si presenta di un bel colore rosso rubino fitto ed intenso, molto consistente. Al naso si apre su note di sottobosco, prugna matura, marasca, violetta essiccata, con un importante seguito di corteccia, pepe nero e cuoio; in bocca propone una struttura imponente, solcata da una certa freschezza e bilanciata sapidità. Caldo e corredato da tannini precisisi e gentili, ripropone sentori di frutta matura e spezie; ben bilanciato, conclude con un finale lungo e molto persistente.

Un ottimo vino, decisamente interessante, da provare con il coniglio al forno.