ÖTW

A Stratzing nel distretto vinicolo del Kremstal, a ovest di Vienna, sorge l’azienda vitivinicola Weingut Josef Schmid; i numeri della cantina austriaca annoverano circa quindici ettari vitati, più o meno ottantamila bottiglie prodotte all’anno ed una larga prevalenza, circa l’ottantacinque per cento di vini bianchi. Riesling e Grüner Veltliner sono i due vitigni che dominano incontrastati, con campioni di qualità eccellente.

Di questi assaggiamo il Riesling Sunogeln Erste ÖTW Kremstal Dac Reserve: dalla vendemmia 2013 ci giunge nel calice un liquido giallo paglierino luminoso, discretamente consistente nel calice. Tanti e intensi gli aromi di erbe medicinali, litchi, caprifoglio, burro, pompelmo ed ananas; l’attacco al palato è grintoso, teso su note freschissime e minerali, con una bella struttura verticale. Elegante e convincente, chiude con una lunga persistenza aromatica.

Proverei un abbinamento con un risotto ai frutti di mare.

Nel distretto vinicolo austriaco di Kamptal, nel Niederösterreich, sorge a Langenlois l’azienda vitivinicola Sonnhof Jurtschitsch, la quale affonda le proprie origini quasi settecento anni fa e rappresenta, senza alcun dubbio, una delle cantine più importanti e prestigiose di tutta l’Austria. Gli ettari vitati sono circa sessantaquattro per una produzione in prevalenza di bianchi, praticamente tre quarti, con i vitigni Grüner Veltliner e Riesling su tutti.

Oggi degustiamo il Grüner Veltliner Reserve Lamm Erste ÖTW, proveniente dalla vendemmia 2013; di colore giallo paglierino e mediamente consistente nel calice, raggiunge il naso con richiami agli agrumi, alla rosa, con gradevoli tocchi minerali e floreali. In bocca abbina piacevolezza ad una discreta struttura, con una buona tensione acida ed una diffusa sapidità minerale. Da provare con il risotto ai frutti di mare.