Montepulciano

Vino Nobile di Montepulciano Docg Salco 2015, Salcheto

by Vitocco Francesco on

A Montepulciano l’azienda vitivinicola Salcheto rappresenta una delle migliori realtà d’Italia volte alla sostenibilità, ambientale, sociale ed economica. Ottimi vini ed integrazione con la natura già dal nome: Salco richiama il Salice in antico toscano, e Salcheto è il nome del ruscello capace di delimitare la vallata un tempo ricca di salici appunto, limite naturale dell’azienda biologica e biodinamica.

La cantina condotta da Michele Manelli è stata fondata nel 1984 e ad oggi produce circa duecentotrentamila bottiglie all’anno, con una gamma di vini incentrata sui rossi dal classico vitigno sangiovese – siamo nelle storiche terre del Vino Nobile di Montepulciano.

Oggi stappiamo l’annata 2015 del Vino Nobile di Montepulciano Docg Salco, ottenuto da uve Sangiovese al 100%, affinate per ventiquattro mesi per il 30% in botte e per il 70% in tonneaux; di colore rosso rubino fitto con accenni color granato, si dimostra molto consistente nel calice. Al naso abbondano i profumi di more, ciliegie e lamponi, con sentori di mango, pepe nero, cioccolato fondente e cannella, intensi ed ampi; al naso è caldo e abbastanza morbido, con tannini croccanti e ben amalgamati in un corpo possente e corposo, complesso e strutturato, con sensazioni speziate ed ancora fruttate. Il finale è molto lungo e persistente, adatto ad un abbinamento con selvaggina e formaggi stagionati.

Vino Nobile di Montepulciano Docg Casina di Doro 2015, Canneto

by Vitocco Francesco on

L’azienda agricola Canneto si trova a Montepulciano, in quella meravigliosa provincia di Siena ricca di borghi, splendide colline e soprattutto vigneti; siamo nella patria del Sangiovese, e qui a  partire dal 1987 si è realizzata la volontà di un gruppo di amici di Zurigo di poter produrre vini di alta qualità. A farla da padrona è la produzione da Sangiovese appunto, Rosso, Vino Nobile e Vino Nobile Riserva di Montepulciano; il Filippone possiede un 50% di Merlot, mentre il Calamus è un interessante bianco ottenuto da uve Sauvignon Blanc, Malvasia Toscana, Riesling, Traminer e Petit Manseng, per concludere con il Muffato, una vendemmia tardiva con le stesse uve bianche ad eccezione del Sauvignon Blanc.

Il Vino Nobile di Montepulciano Docg Casina di Doro viene ottenuto assemblando i migliori cru di Sangiovese, con una maturazione in fusti di rovere francese da 5 hl per circa diciotto mesi, a cui seguono altri sei in botti di rovere di Slavonia da 30/40 hl, ulteriori mesi in tini d’acciaio per concludere l’affinamento in bottiglia per altri sei mesi; l’annata 2015 si presente di un bel colore rosso rubino luminoso e limpido, decisamente consistente nel calice. Al naso si percepiscono a pioggia aromi di papaia,  frutti di bosco, noce moscata, cannella, pepe nero ed un accenno di tabacco e cuoio; l’ingresso in bocca è caldo ed avvolgente, di buona freschezza e sapidità, esprime tannini ben svolti e piacevoli al palato. Di ottima struttura ed eleganza, con il tempo potrà raggiungere l’equilibrio perfetto e saprà durare con classe nel tempo.

Il finale è molto lungo e persistente, ottimo in abbinamento con una faraona al forno con funghi d’accompagnamento.

Vino Nobile di Montepulciano Riserva Docg 2013, Le Bertille

by Vitocco Francesco on

A Montepulciano, in provincia di Siena, in una delle zone più suggestive della Toscana vitivinicola, sorge l’azienda Le Bertille, fondata dall’avvocato romano Saverio Roberti e famiglia nel 2002. Ad oggi sono dodici gli ettari vitati per una produzione annua che si attesta intorno alle sessantamila bottiglie di vini rossi di grande qualità e tradizione quali il Vino Nobile di Montepulciano Docg, il Rosso di Montepulciano Doc ed Toscana Rosso Igt L’Attesa, vino quest’ultimo nel quale troviamo oltre ai vitigni Sangiovese, Colorino e Ciliegiolo, anche un 20% dell’internazionale Merlot; un 10% di Merlot lo troviamo anche nella composizione del Chianti Colli Senesi Docg, un altro classico di grande interesse.

Il Vino Nobile di Montepulciano Riserva Docg 2013 matura in botti di Slavonia per circa ventiquattro mesi ed è costituito al 90% da Sangiovese, coadiuvato da Ciliegiolo e Canaiolo; di colore rosso rubino luminoso, piuttosto consistente nel calice, sciorina piacevoli note di visciole, prugna, terra bagnata, viola essiccata e tabacco biondo, seguito da richiami di cannella e pepe nero. Caldo, composto, gustoso, in bocca esprime a pieno gli aspetti fruttati e quelli speziati già percepiti al naso, con tannini già docili e ben lavorati; profondo e sorretto da una certa freschezza, si protrae con buona, lunghezza e persistenza aromatica.

Un’altra ottima versione di questo storico vino da un’azienda capace di interpretarlo al meglio, qui la qualità è di casa.

Vino Nobile di Montepulciano Docg 2013, Le Bertille

by Vitocco Francesco on

A Montepulciano, in provincia di Siena, in una delle zone più suggestive della Toscana vitivinicola, sorge l’azienda Le Bertille, fondata dall’avvocato romano Saverio Roberti e famiglia nel 2002. Ad oggi sono dodici gli ettari vitati per una produzione annua che si attesta intorno alle sessantamila bottiglie di vini rossi di grande qualità e tradizione quali il Vino Nobile di Montepulciano Docg, il Rosso di Montepulciano Doc ed Toscana Rosso Igt L’Attesa, vino quest’ultimo nel quale troviamo oltre ai vitigni Sangiovese, Colorino e Ciliegiolo, anche un 20% dell’internazionale Merlot; un 10% di Merlot lo troviamo anche nella composizione del Chianti Colli Senesi Docg, un altro classico di grande interesse.

Oggi assaggiamo il Vino Nobile di Montepulciano Docg, costituito dall’ 85% di Sangiovese, coadiuvato da Colorino, Ciliegiolo, Canaiolo a raspo rosso per il restante 15%, la cui evoluzione avviene per dodici mesi in piccole botti giovani di rovere di slavonia da hl 5,50, per altri dodici mesi in botti di rovere di slavonia da 35-40 hl, e poi resta un altro anno in ambiente a temperatura controllata.

Dalla vendemmia 2013 proviene un bel vino di colore rosso rubino, consistente nel calice da cui provengono aromi di sottobosco, ciliegia, peonia, felce e liquirizia; elegante al palato, il gusto è caldo e solido, arricchito da una bella trama tannica incorporata alla struttura snella ma profonda. Di buona persistenza aromatica, con richiami fruttati e speziati, lo proverei in abbinamento con il cinghiale al forno.

Montepulciano d’Abruzzo Doc 2013, La Valentina

by Vitocco Francesco on

A Spoltore, in provincia di Pescara si trova Fattoria La Valentina, una delle aziende più interessanti dell’Abruzzo del vino. Fondata nel 1990, la cantina di Sabatino di Properzio ha puntato da subito alla produzione di vini di alta qualità, attraverso la valorizzazione e l’esaltazione di uno splendido terroir e dei vitigni classici della zona, Montepulciano in primis, Trebbiano e Fiano. Dai quaranta ettari vitati vengono realizzate ogni anno circa trecentocinquantamila bottiglie, suddivise nelle linee Terroir e Classica, oltre al progetto Binomio in collaborazione con Stefano Inama.

Ci versiamo nel calice il Montepulciano d’Abruzzo Doc, annata 2013: di colore rosso rubino fitto e consistente, approccia l’olfatto con ricordi di viole, marasche, pepe in grani, prugne in confettura e cenni di cuoio. Al palato risulta ricco di tannini fitti, caldo e fresco, si apre su richiami fruttati e speziati, con grande carattere e con una struttura importante; buono il finale, piacevole e di carattere, lo abbinerei con la golosa porchetta abruzzese.