Monastrell

Jumilla D.O.P. Monastrell Dulce 2016, Bodegas Olivares

by Vitocco Francesco on

Bodegas Olivares sorge in località Jumilla, nella splendida Murcia del vino spagnolo, e affonda le proprie origini nel lontano 1930, quando Pascual Olivares Fernandez, credendo nelle doti e qualità dell’uva locale Monastrell, intraprese l’avventura che ad oggi rappresenta una delle più belle realtà della zona.

L’uva Monastrell è quindi la grande protagonista delle regione e soprattutto la protagonista indiscussa della produzione targata Bodegas Olivares, venendo declinata nella sua versione secca, più o meno affinata in legno, e anche dolce.

Il Jumilla D.O. P. Olivares Dulce Monastrell, frutto di vendemmia tardiva, si presenta per l’annata 2016 di un bel colore rosso rubino scuro e impenetrabile, di ottima consistenza nel calice; al naso arrivano ampie note di more e lamponi, viola essiccata, prugna matura, cardamomo e spezie dolci.

Al palato scorre meravigliosamente morbido e intenso, caldo e saporito, con note gliceriche dosate ed equilibrate; profondo e succoso, chiude con ottima progressione e persistenza aromatica intensa.

Da provare con una torta Sacher accompagnata da panna montata.

Jumilla D.O.P. Monastrell 4 Meses 2015, Bodegas Silvano Garcia

by Vitocco Francesco on

La storia dei vini di qualità dell’azienda Bodegas Silvano Garcia comincia nel 2000, a cui nel 2008 si aggiungeranno due progetti riguardanti l’olio biologico e le marmellate di vino. Siamo a Jumilla, zona caratterizzata soprattutto dalle uve Monastrell e Macabeo.

Il Jumilla D.O.P. Monastrell 4 Meses targato 2015si presenta di un bel colore rosso rubino luminoso, piuttosto consistente nel calice; all’olfatto si percepiscono belle note di prugna, ribes, viola, pepe e tabacco. La bocca molto piacevole si rivela calda e morbida, fruttata e concentrata; sostenuto da una decisa freschezza e tannini decisi, si trova una buona corrispondenza fra olfatto e palato.

Di soddisfacente lunghezza e persistenza, lo abbinerei con un buono stinco di maiale.

Jumilla D.O. P. Olivares Dulce Monastrell 2013, Bodegas Olivares

by Vitocco Francesco on

Bodegas Olivares sorge in località Jumilla, nella splendida Murcia del vino spagnolo, e affonda le proprie origini nel lontano 1930, quando Pascual Olivares Fernandez, credendo nelle doti e qualità dell’uva locale Monastrell, intraprese l’avventura che ad oggi rappresenta una delle più belle realtà della zona.

L’uva Monastrell è qundi la grande protagonista delle regione e soprattutto la protagonista indiscussa della produzione targata Bodegas Olivares, venendo declinata nella sua versione secca, più o meno affinata in legno, e anche dolce.

Il Jumilla D.O. P. Olivares Dulce Monastrell, frutto di venedemmia tardiva, si presenta per l’annata 2013 di un profondo colore rosso rubino fitto e spesso, estremamente consistente nel calice; i profumi sono evoluti, complessi ma anche freschi: confettura di marasche, corteccia, muschio, papaia e viola essiccata soprattutto.

In bocca offre una buona dose di note pseudocaloriche e gliceriche, una morbidezza avvolgente ed un buon equilibrio con una certa freschezza e importante struttura; il finale è molto lungo e persistente, rendendolo adatto ad un abbinamento con i formaggi erborinati o con la classica cioccolata fondente.

Yecla D.O. Monastrell La Maquina 2010, Bodegas Daniel Alba

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola di Daniel Alba si trova a Yecla, in Murcia, dove il progetto aziendale propone un unico vino chiamato La Maquina, interessante esempio di Monastrell in purezza, affinato per più di venti mesi in botte.

Il risultato della vendemmia 2010 si presenta di un bel colore rosso rubino con ampi riflessi granato, molto consistente nel calice; al naso è una sinfonia di note alte fruttate e speziate, con profondi richiami di china e pepe nero, terra bagnata e cannella; in bocca è saporito, succoso, quasi grondante frutto, con bei tannini disposti intorno ad una mineralità soffusa. Lungo e persistente, un vino per nulla banale e di gran qualità; lo proverei in abbinamento con l’anatra all’arancia.

Jumilla D.O. Monastrell Alceño 12 Meses 2014, Bodegas Alceño

by Vitocco Francesco on

Una delle aziende di certo interesse della zona chiamata Jumilla, una delle denominazioni di origine della Spagna, è la Bodegas Alceño, realtà ricca di tradizione, situata a Jumilla sin da lontano 1870. La famiglia Bastida ha voluto valorizzare la tradizione con tutte le attuali tecniche di vinificazione all’avanguardia, realizzando una produzione di vini classici ma attuali allo stesso tempo; i vitigni sono per lo più quelli del territorio, Monastrell e Tempranillo in primis, affiancati da varietà internazionali come il Sauvignon Blanc ed il Syrah, declinati nelle varie tipologie, bianchi, rossi, rosati e dolci.

Il Jumilla D.O. Monastrell Alceño 12 Meses, affinato come si capisce per un anno in barrique di rovere francese ed americano, è il risultato di un 85% di uve Monastrell ed i un 15% di uve Syrah; il colore della vendemmia 2014 propone un manto rosso rubino luminoso, con leggere tinte violacee, ottimamente consistente nel calice; il naso è un’esplosione di frutta rossa, humus e liquirizia, con bei cenni balsamici e vanigliati. In bocca è molto strutturato, con tannini impegnativi ma succulenti che si smorzeranno con l’età; fruttato, speziato, caldo e giustamente sapido, propone un bel finale pieno e persistente.

Lo proverei con il capretto al forno.

Jumilla D.O. Monastrell Alceño 4 Meses 2014, Bodegas Alceño

by Vitocco Francesco on

Una delle aziende di certo interesse della zona chiamata Jumilla, una delle denominazioni di origine della Spagna, è la Bodegas Alceño, realtà ricca di tradizione, situata a Jumilla sin da lontano 1870. La famiglia Bastida ha voluto valorizzare la tradizione con tutte le attuali tecniche di vinificazione all’avanguardia, realizzando una produzione di vini classici ma attuali allo stesso tempo; i vitigni sono per lo più quelli del territorio, Monastrell e Tempranillo in primis, affiancati da varietà internazionali come il Sauvignon Blanc ed il Syrah, declinati nelle varie tipologie, bianchi, rossi, rosati e dolci.

Oggi ci versiamo nel calice il Jumilla D.O. Monastrell Alceño 4 Meses, un vino di colore rosso rubino fitto e decisamente consistente; al naso abbondano i richiami alla frutta rossa ed al sottobosco, con ribes e prugna in primo piano, seguiti da rabarbaro, liquirizia ed una certa tostatura. In bocca si apprezza subito una buona struttura e compattezza, con buone note pseudocalirche, sapidità e tannini ben presenti; discreto l’equilibrio, possiede un bel finale fresco e persistente.

Lo proverei in abbinamento con l’arrosto di puledro.

Le origini della Bodega Juan Gil risalgono a quasi cento anni fa, nel millenovecentosedici, anno in cui Juan Jil Gimenéz, il bisnonno dell’attuale generazione alla conduzione dell’azienda, entrò nel mondo del vino costruendo una piccola cantina nel centro della città di Jumilla. Oggigiorno il vitigno principalmente coltivato è il Monastrell, una varietà a bacca rossa capace di produrre ottimi vini di elevata qualità e sicuro interesse; non manca poi la produzione da uve internazionali, soprattutto Cabernet Sauvignon, Syrah, Merlot e Petit Verdot.

Da uve al cento per cento Monastrell, il Jumilla D.O.P.  Juan Gil Monastrell 12 Meses si presenta nel calice di un colore rosso rubino molto fitto e spesso, decisamente consistente nel calice. I profumi spaziano dalla confettura di amarena, frutti di bosco e prugna, per arrivare alle spezie, al pepe nero ed alla corteccia, con una nota balsamica importante. In bocca si percepisce subito caldo e fresco, strutturato con tannini croccanti e ben lavorati; fruttato ed ancora speziato, risulta bilanciato, seppur ancora giovane. Il finale è lungo e molto persistente.

Lo proverei in abbinamento con una tagliata di manzo.