Malvazija

Gran Malvazija 2017, Moreno Coronica

by Vitocco Francesco on

Nella splendida Umago, in località Coronichi, si trova l’azienda vitivinicola Moreno Coronica, da sempre magistrale interprete di questo terroir istriano capace di infondere una carattere inconfondibile ai propri vini. Sulle terre rosse istriane vengono coltivati i vigneti autoctoni Malvasia Istriana e Terrano, a cui si aggiungono Cabernet Sauvignon e Merlot; oggi assaggiamo la Gran Malvazija ottenuta da uve Malvazija Istriana al 100%, affinata in legno per un periodo che può variare di vendemmia in vendemmia. Dall’annata 2017 ci giunge nel calice un liquido dorato scintillante e pieno, di ottima consistenza nel calice; al naso si apprezzano richiami di pesca bianca, ananas, pera e glicine, con una grande mineralità diffusa, il tutto di una mirabile pulizia ed intensità.

In bocca scorre con freschezza e giusta sapidità, ottima espressione del frutto ed eleganza; un secondo assaggio ci porta all’assoluto piacere, grande equilibrio ed estesa persistenza aromatica.

Non potrebbe chiamarsi altrimenti, è proprio una gran Malvasia, come deve essere e anche oltre; un vino del territorio che abbinerei con i piatti a base di pesce del territorio.

Malvazija Sv. Jakov 2015, Clai

by Vitocco Francesco on

In località Krasica, nell’Istria croata, sorge l’azienda vitivinicola Giorgio Clai, considerata da molti uno dei personaggi più interessanti del mondo del vino. I terreni vitati si estendono per circa otto ettari, dedicati soprattutto alla coltivazione di uve locali: Malvasia, Refosco e Moscato. Qualità e non quantità, esaltazione del terroir e dei vitigni autoctoni, rispetto della natura e nessun sistema di trattamento, queste sono le linee guida di questa straordinaria realtà.

Dei vari vini, uno più interessante dell’altro, assaggiamo oggi il Malvazija Sv. Jakov, ottenuto da una macerazione sulle bucce prolungata ed un affinamento per dodici mesi in botti grandi di legno; l’annata 2015 possiede un bel colore fra il dorato ed il paglierino, decisamente consistente nel calice. Al naso si apprezzano note di pesca bianca, ananas, a tratti frutta candita, melograno, anice e vaniglia, con una delicata chiusura minerale; in bocca esprime grande sostanza ed estratto, ripropone molta frutta ed una bocca gustosa e grassa. Generoso e progressivo, risulta caldo e rotondo, con buona freschezza e sapidità. Il finale è qualcosa di sorprendente per pienezza e lunghezza, lasciando un lungo ricordo al palato.

Vino dalla personalità importante, una piccola opera d’arte di valore assoluto.

Malvazija Santa Lucia 2015, Kozlovic

by Vitocco Francesco on

A Momjan, in italiano Momiano, si trova l’azienda vitivinicola croata Kozlovic, una delle migliori di tutta l’Istria. Tradizione ed innovazione si incontrano qui magnificamente, come si può già notare dalla moderna struttura della cantina costruita nel 2012, dotata di un’accogliente sala degustazione e da una terrazza panoramica con vista sui vigneti di Valle. I vitigni coltivati sono soprattutto la Malvazija, il Muscat ed il Teran, seguiti da Sauvignon Blanc, Merlot e Cabernet Sauvignon.

Oggi stappiamo la Malvazija Santa Lucia, che per la vendemmia 2015 presenta un nuovo ed elegante packaging: nuovo formato di bottiglia panciuta e nuovo stile in etichetta, molto bella. Dopo un affinamento di un anno in botti da 32 hl e tre mesi in acciaio, ed un’ulteriore maturazione di un anno in bottiglia, possiede un bel colore giallo paglierino con ampie striature dorate, luminoso e di buona consistenza nel calice.

All’olfatto affiorano netti richiami all’ananas, al caprifoglio, alle erbe medicinali, con tocchi di salvia, mimosa, arancia e pompelmo; l’ingresso in bocca è caldo e avvolgente, molto fresco e dalla calibrata mineralità. Strutturato e complesso, senza mai abbandonare una piena piacevolezza, è una grande Malvasia ottima subito ma anche capace di evolvere nel tempo.

Il finale elegante e corale, lungo e molto persistente chiude l’assaggio di un grande vino.

 

Malvazija 2016, Benvenuti

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola Benvenuti si trova in Istria, nella cittadina croata di Motovun, in località Kaldir; qui il vino è una questione di famiglia, ed i vitigni sono quelli locali, Malvasia Istriana, Terrano e Moscato.

Oggi assaggiamo l’annata 2016 della Malvazija, un vino elegante di colore giallo paglierino; consistente nel calice, sprigiona classici aromi di pesca bianca, acacia, ananas, ginestra e biancospino, molto intensi e ben delineati. In bocca scorre fresco e sapido, ben bilanciato e dotato di una discreta finezza. Le note pseudocaloriche sono gentili ed i ritorni fruttati e minerali ben disposti; con una buona lunghezza aromatica e persistenza, chiude il profilo di una bella Malvazija di qualità, ottima in tavola con i tanti piatti a base di pesce di cui è famosa la cucina istriana.

Malvazija Santa Lucia 2013, Kozlovic

by Vitocco Francesco on

A Momjan, in italiano Momiano, si trova l’azienda vitivinicola croata Kozlovic, una delle migliori di tutta l’Istria. Tradizione ed innovazione si incontrano qui magnificamente, come si può già notare dalla moderna struttura della cantina costruita nel 2012, dotata di un’accogliente sala degustazione e da una terrazza panoramica con vista sui vigneti di Valle.

I vitigni coltivati sono soprattutto la Malvazija, il Muscat ed il Teran, seguiti da Sauvignon Blanc, Merlot e Cabernet Sauvignon; oggi assaggiamo una delle malvasie che più sono in grado di entusiasmarmi, la Malvazija Santa Lucia, ottenuta dal vigneto situato vicino alla cittadina di Buje. L’annata 2013 è stata affinata in botti per un anno, per tre mesi in inox e per un altro anno in bottiglia: il risultato è un liquido dai riflessi dorati, splendente e consistente nel calice da cui si espandono note di mimosa, melograno, fieno, litchi e agrumi. In bocca è caldo e morbido, fresco e sapido, strutturato, espressivo e perfettamente equilibrato; il finale succulento si prolunga in lunghezza completando il profilo di una Malvasija istriana capace di raggiungere l’armonia.

Un grande vino bianco anche da portare in tavola, provatelo con i prelibati gamberoni e scampi del Quarnero.