Lambrusco

L’azienda vitivinicola Cleto Chiarli rappresenta un punto di riferimento assoluto per la produzione di grandi Lambruschi di qualità; fondata nel 2001 dalla storica Chiarli, a Castelvetro di Modena si ottengono quasi un milione di bottiglie all’anno dai cento ettari vitati, per lo più dedicati alla produzione di Lambrusco.

Oggi assaggiamo il Lambrusco Grasparossa di Castelvetro Doc Vino Frizzante Secco Vigneto Cialdini, lasciato sui propri lieviti per circa quattro mesi; l’annata 2019 possiede un bel colore rosso porporino vivace, con una bella spuma delicata ed elegante. Al naso si percepiscono richiami al lampone, al ribes, alla fragola, con nuance di menta e rosa canina, molto freschi e intensi; bello l’ingresso in bocca, succoso ma elegante, con delicati ritorni di piccoli frutti rossi. Tannini sottilissimi affiorano lentamente in un corpo dinamico, fresco e di grande piacevolezza; buona la lunghezza e la persistenza, chiude un assaggio di qualità.

Lo proverei in questi giorni con il classico cotechino con le lenticchie.

A San Prospero, in provincia di Modena, si trova il quartier generale dell’azienda vitivinicola Cavicchioli, una delle realtà più dinamiche ed interessanti nel panorama del Lambrusco in Italia. Novanta sono gli ettari vitati, tradotti in una imponente produzione di circa dieci milioni di bottiglie all’anno; quantità ma anche grande qualità, con campioni aziendali quali il Lambrusco di Sorbara Doc Vigna del Cristo, nato nel 1987 alla ricorrenza dei sessant’anni dell’azienda.

L’annata 2019 si presenta di un bel colore rosato chiaro con accenni violacei, luminoso e splendente nel calice; all’olfatto giungono intense note di fragola, lampone e violetta, molto piacevoli e generose. Assai fresco in bocca, solletica il palato con un frizzante gentile ma ben sviluppato; ricco di frutto, risulta molto piacevole e di grande tipicità. Il finale vellutato richiama ad un altro assaggio, e ad un altro ancora.

Ottimo in abbinamento con i salumi, un lambrusco sincero e di qualità.

Lambrusco di Sorbara Doc Vigna del Cristo 2016, Cavicchioli

by Vitocco Francesco on

A San Prospero, in provincia di Modena, si trova il quartier generale dell’azienda vitivinicola Cavicchioli, una delle realtà più dinamiche ed interessanti nel panorama del Lambrusco in Italia. Novanta sono gli ettari vitati, tradotti in una imponente produzione di circa dieci milioni di bottiglie all’anno; quantità ma anche grande qualità, con campioni aziendali quali il Lambrusco di Sorbara Doc Vigna del Cristo, di cui oggi assaggiamo l’annata 2016.

Di un bel colore fra il rosso rubino chiaro ed il rosa luminoso, approccia il naso con intense e fresche note di fragola, ribes, sambuco, viola e una bella crosta di pane; in bocca sbocciano una freschezza ed una sapidità di grande piacevolezza, con richiami fruttati coerenti, esaltati da un’anidride carbonica elegante. Ottima la persistenza aromatica, perfetto in abbinamento con i salumi, un Lambrusco di grande qualità.