Heiligenstein

Riesling Zöbing Ried Heiligenstein 2017, Schloss Gobelsburg

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola Schloss Gobelsburg si trova nell’omonima località situata nel distretto chiamato Kamptal, nella parte a nord – est dell’Austria; i vigneti si distendono intorno allo storico castello, le cui origini risalgono al lontano 1171, con una netta prevalenza delle uve a bacca bianca quali Grüner Veltliner e Riesling in primis, con le più classiche versioni ferme, secche e dolci, ma anche in versione spumante, con una interessante saldo di uve a bacca rossa, Merlot, Pinot Noir, St. Laurent e Zweigelt, per una produzione totale che può raggiungere le trecentomila bottiglie all’anno.

Il Riesling Zöbing Ried Heiligenstein si presenta per quanto riguarda l’annata 2017 di un vivace colore giallo paglierino, di media consistenza; dal calice si apprezzano intense note di sambuco, pera, ananas, con richiami allo zenzero ed all’anice, sottolineati da una linea minerale importante.

In bocca scorre freschissimo, con buona sapidità e note pseudocaloriche delicate, ben inquadrate in una struttura verticale e ricca di frutto; lungo ed elegante il finale, chiude in bellezza l’assaggio di un Riesling generoso e di ottima fattura.

 

Da provare in abbinamento con degli spaghettini di soia alle verdure.

A Straß im Straßertale, nel distretto vinicolo del Kamptal, sorge l’azienda vitivinicola Weingut Allram; la cantina austriaca è dedita soprattutto alla produzione di vini bianchi, ben l’ottanta per cento della produzione totale. Gli ettari vitati sono circa ventitre, suddivisi soprattutto fra Grauburgunder, Riesling e Grüner Veltliner. L’azienda è giunta ormai, con Michaela Hass e suo marito Erich alla terza generazione di famiglia.

Fra i tanti bianchi di qualità assaggiamo oggi il Riesling Heiligenstein Kamptal Dac Reserve: la vendemmia 2013 si presenta di un bel colore giallo paglierino lucente, mediamente consistente nel calice da cui sprigiona ampi sentori di frutta a polpa gialla, erbe medicinali, litchi, ginestra, sambuco ed una certa mineralità; in bocca è freschissimo, come un Riesling deve essere, ancora minerale,polposo ed appagante, con un finale di media lunghezza preciso ed elegante.

Riesling di qualità da provare con il baccalà mantecato.

A Langenlois, a circa settanta chilometri a nord ovest di Vienna, si trova una delle migliori aziende vitivinicole austriache, Weingut Bründlmayer. Nel Waldviertel, nella zona di denominazione Kamptal, la cantina coltiva soprattutto i classici vitigni Grüner Veltliner e Riesling, ma non mancano anche interessanti Chardonnay, Grauburgunder, Zweigelt, Blauburgunder, St.Laurent, Pinot Noir e Cabernet Franc.

Ottima anche la linea dei vini da dessert con in prima linea Grüner Veltliner, Riesling e Gelber Muskateller; completano la produzione le bollicine, in versione Brut, Extra Brut e Brut Rosè.

Oggi assaggiamo uno dei campioni aziendali, il Riesling Zöbinger Heiligenstein Estre Lage Kamptal Dac Reserve: di colore giallo paglierino intenso e molto elegante, si muove con una certa consistenza nel calice; al naso si percepiscono aromi di mela golden, fiori freschi, caprifoglio, con sottile linee agrodolce e di pietra focaia, tutti molto intensi e fini.

In bocca si può apprezzare una struttura convincente ed importante, solcata da vivaci note di fresca acidità e bilanciata sapidità minerale. Rintocchi erbacei e fruttati accompagnano al finale pieno e molto lungo, complesso ed allo stesso tempo di grande piacevolezza.

Un grande Riesling, da provare con un risotto di capesante e funghi e porcini.