Grüner Veltliner

Lo Stift Klosterneuburg coltiva la vite sin dalla sua fondazione nel lontano 1114 in pieno Medioevo, nell’omonima località Klosterneuburg nel Niederösterreich, nel distretto del Wagram; dai 108 ettari vitati la produzione si divide in un 55% circa di rossi, St.Laurent, Pinot Nero, Zweigelt, Merlot e Cabernet, ed in un 45% di bianchi, per lo più Grüner Veltliner, Riesling e Weissburgnder, ma anche Sauvignon, Gewürztraminer ed altri.

Oggi ci versiamo nel calice l’annata 2019 del Grüner Veltliner Reserve Ried Steinriegel, affinato in tonneaux da 550 l per circa 8 mesi; di colore giallo paglierino luminoso, abbastanza consistente nel calice, si apre al naso con sentori che ricordano la mela, pesca gialla, susina, fiori di campo e molta mineralità.

Al palato è morbido e caldo, fresco ed agile, corposo e sapido, di gran carattere, con un ottimo equilibrio ed un frutto espresso pienamente; il finale è lungo, molto persistente ed alegante.

Un grande Grüner Veltliner dalla qualità indiscussa, ottimo in tavola in un abbinamento sorprendente con gli spaghetti alla carbonara.

Tenuta vinicola, distilleria, hotel, ristorante e bistrò, questo e molto altro è l’offerta in cui ci si può immergere a Chiusa, a due bassi da Bressone, presso la Tenuta Spitalerhof condotta dalla famiglia Oberpertinger. In piena Valle Isarco, da circa 1,8 ettari vitati, l’azienda produce Silvaner, Gewürztraminer, Sauvignon Blanc e Grüner Veltliner per i bianchi, Schiava, Lagrein e Pinot Nero per i rossi.

Il Mitterberg Grüner Veltliner Igt Muga Selection è ottenuto da una selezione di uve vendemmiate solamente in Novembre e lasciate poi a contatto con i propri lieviti per un anno intero; l’annata 2020 si presenta di un bel colore giallo paglierino, mediamente consistente nel calice, con freschi aromi di agrumi, erbe aromatiche, cedro e tocchi minerali molto piacevoli e stimolanti.

Il sapore è pieno e morbido, solcato vivacemente da un carico fresco – sapido davvero incisivo ma ben amalgamato; il frutto è esaltato, reso quasi cremoso e saporito, elegante e delicato. Piuttosto equilibrato, chiude con un finale lungo, snello e molto persistente.

Uno dei Grüner Veltliner più stimolanti di tutto l’Alto Adige, di grande qualità e versatilità in tavola, ottimo in abbinamento con del filetto di salmone accompagnato con salsa remoulade.

Grüner Veltliner Ried Scheiben 2020, Weingut Leth

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola della famiglia Leth si trova a Fels nel Wagram, distretto vinicolo situato ad Ovest di Vienna, nel nord dell’Austria; ormai giunta alla terza generazione, l’avventura di questa cantina cominciò nel 1960 con Franz e Barbara Leth, poi con i figli Franz e Erich, che hanno condotto l’azienda negli anni ottanta e novanta, e ora con Franz Jr., che recentemente è diventato responsabile per la linea vini della tenuta.

Il vitigno più coltivato qui nel Wagram è il Grüner Veltliner e più della metà dei 42 ettari della famiglia Leth vengono coltivati proprio con quest’uva; ma su questo terreno roccioso e ghiaioso crescono molto bene anche varietà come il bianco Riesling e le rosse Pinot Nero e Zweigelt.

Il Grüner Veltliner Ried Scheiben proveniente dalla vendemmia 2020 si presenta di un bel colore giallo paglierino splendente, di media consistenza nel calice; al naso ammalia con intensi richiami alla pera, alla banana, alle erbe officinali, con cenni di scorza di limone, biancospino e fiori di acacia. Elegante l’ingresso al palato e la distensione progressiva su note che ripropongono una certa simmetria con quanto appena apprezzato all’olfatto, con una decisa linea sapida e minerale, con note pesudocaloriche misurate ed una grande concentrazione del frutto.

Diretto e pieno, regala un finale lungo e persistente, chiaro e raffinato; un ottimo Grüner Veltliner, espressivo e di personalità, da provare in tavola con primi a base di pesce come le linguine ai canestrelli.

Grüner Veltliner Weinviertel Dac Reserve Hund 2017, Pfaffl

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitinicola Pfaffl, vincitrice nel 2016 del premio “European Winery of the Year” secondo Wine Enthusiast, è una delle realtà più interessanti dell’Austria del buon vino; ottimi prodotti di indiscussa qualità vengono prodotti in località Stetten, nel Weinviertel, il “quartiere del vino” austriaco. Circa settattacinque ettari sono dedicati alla vite, ed in particolare ai vitigni tipici della zona: Grüner Veltliner e soprattutto Riesling, ma anche Chardonnay, Sauvignon Blanc, St.Laurent, Zweigelt e Pinot noir.

Il Grüner Veltliner Weinviertel Dac Reserve Hund si presenta per l’annata 2017 di un bel colore giallo paglierino splendente; di buona consistenza nel calice, possiede un bouquet olfattivo ricco di note floreali e fruttate, con ampi richiami minerali: pesca gialla, melograno, caprifoglio, lavanda, susina gialla e ginestra.

Al palato si apprezza una buona freschezza associata ad una carica sapida incisiva e molto piacevole; caldo e di buon corpo, possiede un frutto pienamente espresso ed un finale lungo e persistente.

Grande qualità, grande piacevolezza, un vino da abbinare con crostacei e zuppe di pesce.

In località Langenlois, nel distretto vinicolo del Kamptal, si trova l’azienda vitivinicola Weingut Rabl; la cantina austriaca coltiva ben ottanta ettari a vite, due terzi dei quali sono dedicati ai vitigni a bacca bianca Grüner Veltliner e Riesling soprattutto, mentre quelli a bacca rossa sono in prevalenza Zweigelt, Blauburgunder, St. Laurent e Cabernet Sauvignon.

Il Grüner Veltliner Käferberg Alte Reben Kamptal Dac Reserve proveniente dalla vendemmia 2016 si presenta di un bel colore giallo paglierino con riflessi verdolini, lumnoso e scintillante nel calice; di media consistenza, regala al naso note di frutta esotica, melograno, pompelmo, pepe bianco ee erbe aromatiche. Molto netto al palate con richiami puntuali, si concede ad una mineralità molto pregevole; caldo e discretamente morbido, chiude con un finale lungo e sempre elegante.

Ottimo con piatti di pesce come l’orata al forno.

Grüner Veltliner Klassik 2016, Weingut Leth

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola della famiglia Leth si trova a Fels nel Wagram, distretto vinicolo situato ad Ovest di Vienna, nel nord dell’Austria; ormai giunta alla terza generazione, l’avventura di questa cantina cominciò nel 1960 con Franz e Barbara Leth, poi con i figli Franz e Erich, che hanno condotto l’azienda negli anni ottanta e novanta, e ora con Franz Jr., che recentemente è diventato responsabile per la linea vini della tenuta.

Il vitigno più coltivato qui nel Wagram è il Grüner Veltliner e più della metà dei 42 ettari della famiglia Leth vengono coltivati proprio con quest’uva; ma su questo terreno roccioso e ghiaioso crescono molto bene anche varietà come il bianco Riesling e le rosse Pinot Nero e Zweigelt.

Il Grüner Veltliner 2016 proveniente dalla linea Klassik si presenta di un bel colore giallo paglierino splendente, di media consistenza nel calice; al naso arrivano note intense e freschissime di pesca bianca, mela golden, litchi e agrumi, con una nota di ginestra ed acacia. Anche in bocca si percepisce molto fresco, fruttato e minerale, leggero e molto piacevole; lineare e coerente con quanto percepito all’olfatto, chiude con un finale misurato e completo.

Perfetto al momento dell’aperitivo, accompagnerà con piacere anche piatti delicati a base di carne bianca.

L’azienda Weingut Ehn si trova in località Langenlois, nel distretto vinicolo austriaco del Kamptal; dal 1859 ad oggi sono cinque le generazioni di famiglia che si sono susseguiti al timone della cantina, innalzandone anno dopo anno il livello qualitativo. I vitigni coltivati sono Gruener Veltliner, Riesling, Sauvignon Blanc, Gelber Muskateller, Chardonnay, Pinot Blanc, Cabernet Sauvignon, Pinot Noir e Zweigelt, con una netta prevalenza di produzione di vini bianchi, quasi il novantacinque per cento.

Il Grüner Veltliner Spiegel Titan Kamptal Dac Reserve proveniente dalla vendemmia 2015 si presenta di un bel colore giallo paglierino intense, di media consistenza nel calice; al naso si percepisce un bouquet ampio di rosa canina, fiori di tiglio, mela, ginestra e tanta mineralità; la marcia minerale prosegue anche al palato, con grande grinta e freschezza. Caldo e abbastanza morbido, regala un’ottima persistenza aromatica intense.

Vino di qualità saprà esaltare piatti di pesce al forno come il branzino.

Ai piedi dei monti Göttweiger, nel Kremstal austriaco, sorge l’azienda vitivinicola Weingut Müller- Grossmann, dotata di dieci ettari di vigneto, tradotti ogni anno in circa quarantacinquemila bottiglie di vino, per lo più bianco, circa il novanta per cento. Ci troviamo nel regno del Grüner Veltliner e del Riesling, ma non mancano anche altre varietà come il Sauvignon Blanc, lo Chardonnay ed il Pinot Bianco.

Grüner Veltliner Alte Reben Kremstal Dac Reserve si presenta per l’annata 2015 di un bel colore giallo paglierino luminoso, discretamente consistente nel calice; I profumi son quelli della frutta a polpa gialla, albicocca, una bella mela verde, ananas, biancospino ed un tocco minerale, quasi affumicato; in bocca risulta snello e molto fresco, fruttato e velatamente sapido, abbastanza morbido e caldo, nel complesso elegante ed abbastanza equilibrato. Di medio corpo, chiudo con buona persistenza aromatica.

Ottimo in abbinamento con un risottino di porri e salsiccia.

mugr_gv_altereben_dac-e1456484312465

Grüner Veltliner Eiswein Süss 2015, Weingut Norbert Bauer

by Vitocco Francesco on

Nel Weinviertel austriaco, il “quartiere del vino”, a Jetzelsdorf, sorge la Weingut Norbert Bauer, erede di una tradizione vitivinicola risalente al lontano 1721; oggigiorno è una realtà vivace e di qualità, dedita alla produzione in maggioranza di vini rossi, senza però disdegnare i grandi bianchi. I vitigni più coltivati sono per i bianchi il Riesling ed il Grüner Veltliner, mentre per i rossi abbondano Zweigelt, Blaufränkisch e St. Laurent.

Oggi ci versiamo nel calice il prezioso Grüner Veltliner Eiswein Süss, le cui uve sono state raccolte sotto zero quando gli acini erano congelati, procedimento questo che permette di eliminare molta acqua e di concentrare così gli zuccheri: l’annata 2015 si presenta di un bel colore paglierino acceso e consistente; al naso arrivano ricordi di miele di acacia, pesca, albicocca, salvia e scorza di arancio, molto intensi e a ampi. In bocca è morbido e caldo, saporito su richiami fruttati, con una bella sapidità e freschezza che lo rendono equilibrato e non stucchevole; di buona persistenza, sarà un compagno d’eccezione per il fegato grasso accompagnato da mele flambé.

Grüner Veltliner Schenkenberg 2015, Weingut Mayer am Pfarrplatz

by Vitocco Francesco on

I dintorni della città di Vienna sono una delle zone, vicine ad una grande città, più vocate per la produzione di vini di qualità; molte le aziende interessanti, fra le quali spicca la Weingut Mayer am Pfarrplatz, cantina la cui tradizione di famiglia risale al lontano 1683. Il vigneto è dedicato per circa l’ottanta per cento ai vitigni a bacca bianca, Riesling e Grüner Veltliner in primis, ma anche Sauvignon Blanc ed il classicissimo blend per il Wiener Gemischter Satz; l’offerta dei rossi è incentrata soprattutto sul Blauen Burgunder.

Il Grüner Veltliner Schenkenberg 2015 si presenta di un bel colore giallo paglierino, con leggeri riflessi verdolini, splendente e consistente nel calice; ampi e intensi i profumi di pera, mela verde, biancospino e selce, con tocchi di mimosa e litchi. Fruttato e minerale anche al palato, è molto fresco e minerale, con una discreta complessità; bellissimo il finale, lungo, persistente ed elegante, lascia il palato pulito e soddisfatto.

Lo proverei con delle linguine al pesto.