Estola

La Mancha D.O. Reserva Estola 2014, Bodegas Ayuso

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola Bodegas Ayuso è stata fondata nel lontano 1947 a Villarrobledo, nel territorio di denominazione di origine La Mancha; a partire dal 1961 la famiglia cominciò a commercializzare vino in bottiglia, innalzando anno dopo anno il proprio livello qualitativo, con il lancio nel 1965 della prima riserva di Estola.

Il La Mancha D.O. Reserva Estola è stato ottenuto dalle migliori uve di Tempranillo e Cabernet Sauvignon, affinate in botti di rovere americano per due anni; l’annata 2014 si presenta di un colore rosso rubino acceso e molto consistente nel calice. Al naso arrivano note di ribes, ciliegie, terra umida, viola, polvere da sparo e ginepro; discretamente morbido al palato, i tannini croccanti si fondono con una bella struttura importante e complessa, consistente e calda. I ritorni fruttati sono molto piacevoli e succosi, portandoci per mano sino ad un finale di buona lunghezza e persistenza aromatica.

Lo abbinerei con il coniglio alla cacciatora.

La Mancha D.O. Gran Reserva Estola 2004, Bodegas Ayuso

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola Bodegas Ayuso è stata fondata nel lontano 1947 a Villarrobledo, nel territorio di denominazione di origine La Mancha; a partire dal 1961 la famiglia cominciò a commercializzare vino in bottiglia, innalzando anno dopo anno il proprio livello qualitativo, con il lancio nel 1965 della prima riserva di Estola.

Degli ottimi vini aziendali assaggiamo oggi il La Mancha D.O. Gran Reserva Estola, ottenuto da uve selezionate dei migliori vigneti di Tempranillo e Cabernet Sauvignon; oggi ci versiamo nel calice l’annata 2004, un vino di colore rosso granato, molto denso e consistente. Al naso, inizialmente chiuso, affiorano dopo qualche minuti intense note di sottobosco, corteccia, peperone, carruba, liquirizia, china e cuoio; in bocca si sviluppa intorno a tannini delicati, con vigore e carattere, svolgendo un frutto molto gustoso e riproponendo simmetriche aperture alle spezie. Buono l’equilibrio, ottima la progressione sino al finale molto lungo, suggello di un assaggio di assoluto livello; lo proverei ad accostare ad un formaggio molto saporito e stagionato.