Empordà

Viogner Baseia 2015, Vins de Taller

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola Vins de Taller si trova a Vilamalla, con i vigneti sparsi in località Siurana d’Empordà; la produzione è incentrata sul biologico e sull’integrazione con la natura, con una linea produttiva ampia e varia: vini bianchi da uve Roussanne, Marsanne, Chardonnay, Moscat d’Alexandria, Cortese e Viogner, vini rosati da Marsela, vini rossi da Merlot, Syrah, Malbec, Cot, Marselan e vini dolci da Moscatell d’Alexandria.

Il primo vino che assaggiamo è il Viogner Baseia, proveniente dalla vendemmia 2015: nel calice splende di un bel giallo paglierino, di media consistenza; al naso schiude aromi di frutta a polpa gialla, cenni floreali, mela limoncella, mughetto e mandorla, mentre in bocca è fresco, affilato, quasi rigoglioso su note minerali e floreali; molto piacevole, solletica il palato con una discreta persistenza aromatica.

Sceglierei un abbinamento con un filetto di salmone al vapore.

Empordà D.O. Llavors 2013, Lavinyeta

by Vitocco Francesco on

L’azienda La Vinyeta è una piccola giovane realtà a conduzione familiare situata nella denominazione di origine Empordà, a Mollet de Peralda; nata da un progetto del 2002, ad oggi può contare circa trenta ettari coltivati a vigneto, soprattutto di vitigni locali quali Garnacha, Cariñena, Macabeo, Xarel-lo, Moscatel, ma non mancano i vitigni internazionali come il Cabernet Sauvignon e Franc, il Syrah ed il Merlot.

Ottenuto da una miscela sapiente di Merlot al 45%, Cabernet Sauvignon al 26%, Syrah al 13%, Cabernet Franc al 12% e Samsò al 4%, il tutto affinato in botte per circa cinque mesi, l’Empordà D.O. Llavors proveniente dalla vendemmia 2013 possiede un colore rosso rubino vivace e intenso, piuttosto consistente nel calice. Al naso propone un bouquet olfattivo di prim’ordine: prugna, rabarbaro, bacche di ginepro, more selvatiche, pepe bianco e spezie dolci; in bocca scorre con discreta morbidezza e calore, ben bilanciato fra freschezza e sapidità, regala una struttura succosa, ricca di frutta e spezie. In buon equilibrio, chiude con un finale piuttosto lungo e persistente; lo proverei in abbinamento con un pecorino toscano stagionato.