Dulce

La storica azienda Alvear può vantare una storia enologica iniziata nel lontano 1729, situata in locaità Moriles, Cordova, in Andalusia, all’interno della denominazione di origine Montilla Moriles; qui vengono prodotti interessanti vini bianchi e vini rossi, con una gran parte della produzione dedicata ai vini liquorosi ottenuti da Pedro Ximenes nelle varietà Fino, Oloroso e Dulce.

Oggi assaggiamo il Montilla Moriles D.O.  Pedro Ximenes Solera 1927 Dulce Natural, un vino che si presenta di un bel colore ambrato scuro, molto consistente nel calice; al naso abbondano gli aromi di corteccia, frutta candita, miele e zagara, con cenni di caffè e cacao, molto intensi ed ampi. In bocca è morbido e rotondo, molto caldo e profondo, con una dolcezza misurata e ben bilanciata immersa in una struttura decisa e complessa.

Lungo e molto persistente, lo proverei in abbinamento con del formaggio Stilton Blu.

Jumilla D.O.P. Monastrell Dulce 2016, Bodegas Olivares

by Vitocco Francesco on

Bodegas Olivares sorge in località Jumilla, nella splendida Murcia del vino spagnolo, e affonda le proprie origini nel lontano 1930, quando Pascual Olivares Fernandez, credendo nelle doti e qualità dell’uva locale Monastrell, intraprese l’avventura che ad oggi rappresenta una delle più belle realtà della zona.

L’uva Monastrell è quindi la grande protagonista delle regione e soprattutto la protagonista indiscussa della produzione targata Bodegas Olivares, venendo declinata nella sua versione secca, più o meno affinata in legno, e anche dolce.

Il Jumilla D.O. P. Olivares Dulce Monastrell, frutto di vendemmia tardiva, si presenta per l’annata 2016 di un bel colore rosso rubino scuro e impenetrabile, di ottima consistenza nel calice; al naso arrivano ampie note di more e lamponi, viola essiccata, prugna matura, cardamomo e spezie dolci.

Al palato scorre meravigliosamente morbido e intenso, caldo e saporito, con note gliceriche dosate ed equilibrate; profondo e succoso, chiude con ottima progressione e persistenza aromatica intensa.

Da provare con una torta Sacher accompagnata da panna montata.

Jumilla D.O. P. Olivares Dulce Monastrell 2013, Bodegas Olivares

by Vitocco Francesco on

Bodegas Olivares sorge in località Jumilla, nella splendida Murcia del vino spagnolo, e affonda le proprie origini nel lontano 1930, quando Pascual Olivares Fernandez, credendo nelle doti e qualità dell’uva locale Monastrell, intraprese l’avventura che ad oggi rappresenta una delle più belle realtà della zona.

L’uva Monastrell è qundi la grande protagonista delle regione e soprattutto la protagonista indiscussa della produzione targata Bodegas Olivares, venendo declinata nella sua versione secca, più o meno affinata in legno, e anche dolce.

Il Jumilla D.O. P. Olivares Dulce Monastrell, frutto di venedemmia tardiva, si presenta per l’annata 2013 di un profondo colore rosso rubino fitto e spesso, estremamente consistente nel calice; i profumi sono evoluti, complessi ma anche freschi: confettura di marasche, corteccia, muschio, papaia e viola essiccata soprattutto.

In bocca offre una buona dose di note pseudocaloriche e gliceriche, una morbidezza avvolgente ed un buon equilibrio con una certa freschezza e importante struttura; il finale è molto lungo e persistente, rendendolo adatto ad un abbinamento con i formaggi erborinati o con la classica cioccolata fondente.

Sherry D.O. Pedro Ximenez Dulce Nectar, González Byass

by Vitocco Francesco on

La famiglia González Byass può vantare una tradizione di famiglia nel mondo del vino che risale al lontano 1835. Oggi è una delle realtà più vaste ed importanti di tutta la Spagna; a Jerez de la Frontera si trova una delle aziende della famiglia, la celebre Tio Pepe, conosciuta nel mondo per la produzione di ottimi Sherry di qualità, declinati nelle diverse tipolgie.

Oggi ci versiamo nel calice lo Sherry D.O.Pedro Ximenez Dulce Nectar, ottenuto dopo circa nove anni di invecchiamento seguendo il tradizionale metodo solera; il colore è quello del mogano scuro, molto fitto ed elegante, molto consistente e strutturato. Al naso si apprezzano profumi stagionati di uva passa, scorza di agrumi canditi, radici e caramello, molto intensi; al palato scorre morbido, con una giusta componente pseudocalorica e glicerica che lo porta su ampie note dolciastre. Strutturato e decisamente piacevole, offre una chiusura delicata e molto persistente.

Da provare con il cioccolato amaro.