Alte Reben

Riesling Gottesfuß Alte Reben 2016, Weingut Van Volxem

by Vitocco Francesco on

Situata in località Wiltingen, nel Saar tedesco, l’azienda vitivinicola Van Volxem vanta una lunga storia che affonda le proprie radici nel lontano 1700; oggi si estende su di una superficie vitata di circa quarantadue ettari, dedicati quasi esclusivamente al vitigno Riesling e con una piccola produzione di Weissburgnder.

Delle quasi trecentomila bottiglie prodotte nelle annate generose, ci versiamo nel calice il Riesling Gottesfuß: l’annata 2016 si presenta di un bel colore giallo paglierino acceso e scintillante, di media consistenza; al naso si apre con vigore su toni di ananas, albicocca, erbe officinali, timo, salvia e caprifoglio, con una netta linea minerale. In bocca è corposo e succulento, decisamente strutturato e complesso; la frutta riaffiora con classe, esaltando le doti di estrema freschezza tipiche del vitigno e bilanciando con calore la spiccata mineralità.

Ottimo anche il finale, saporito, lungo, fine e molto persistente, regala un ricordo di un Riesling di grande autenticità e tipicità; lo proverei in abbinamento con dei fiori di zucca fritti ripieni al gorgonzola.

In località Langenlois, nel distretto vinicolo del Kamptal, si trova l’azienda vitivinicola Weingut Rabl; la cantina austriaca coltiva ben ottanta ettari a vite, due terzi dei quali sono dedicati ai vitigni a bacca bianca Grüner Veltliner e Riesling soprattutto, mentre quelli a bacca rossa sono in prevalenza Zweigelt, Blauburgunder, St. Laurent e Cabernet Sauvignon.

Il Grüner Veltliner Käferberg Alte Reben Kamptal Dac Reserve proveniente dalla vendemmia 2016 si presenta di un bel colore giallo paglierino con riflessi verdolini, lumnoso e scintillante nel calice; di media consistenza, regala al naso note di frutta esotica, melograno, pompelmo, pepe bianco ee erbe aromatiche. Molto netto al palate con richiami puntuali, si concede ad una mineralità molto pregevole; caldo e discretamente morbido, chiude con un finale lungo e sempre elegante.

Ottimo con piatti di pesce come l’orata al forno.

Riesling Saarburger Alte Reben 2016, Weingut Dr. Fischer

by Vitocco Francesco on

A Ockfen nella Mosella tedesca si trova la Weingut Dr. Fischer, realtà molto interessante del vino del Saar. Siamo nelle terre del Riesling, il quale viene prodotto qui interpretandolo a seconda dei vari residui zuccherini.

Dalle vecchie viti assaggiamo oggi il Riesling Saarburger Alte Reben: dalla vendemmia 2016 ci giunge un vino di colore giallo paglierino con accenni verdolini, di media consistenza nel calice; al naso è molto fresco e diretto, con profumi di pera, ananas, caprifoglio e biancospino. Al palato è decisamente fresco, ancora fruttato e minerale, snello e gustoso; di media struttura, ben interpreta ed esalta le peculiarità del Riesling.

Riesling da provare in abbinamento con un tortino di gamberi.

La cantina Dr. Loosen è da oltre 200 anni uno dei simboli dell’enologia tedesca. Con vigneti situati a Bernkastel, Erden, Graach, Ürzig e Wehlen, propone ad ogni vendemmia con costanza un’imponente gamma di Riesling di prim’ordine, posizionandosi così fra le aziende di spicco della Mosella. Ventidue circa gli ettari vitati, l’azienda realizza più o meno centoottanta mila bottiglie all’anno, quasi esclusivamente di Riesling che copre il novantotto per cento dell’intero vigneto.

Oggi ci versiamo nel calice il Riesling Ürziger Würzgarten Alte Reben Trocken proveniente dalla vendemmia 2015: il vino si presenta di un bel colore giallo paglierino acceso e luminoso, di buona consistenza; al naso emergono note spigliate di pera e ananas, pesca e pompelmo, con tanta mineralità ed un richiamo al fieno appena tagliato. Maestoso in bocca, conquista subito il gusto una freschezza eccellente, caratteristica invidiabile ed invidiata dei campioni della Mosella; minerale e fruttato, procede con buon calore e generosità di corpo. Il finale lungo e persistente non abbandona mai la via dell’eleganza.

Un grande Riesling, lo proverei con scampi crudi e freschissimi.

 

Ai piedi dei monti Göttweiger, nel Kremstal austriaco, sorge l’azienda vitivinicola Weingut Müller- Grossmann, dotata di dieci ettari di vigneto, tradotti ogni anno in circa quarantacinquemila bottiglie di vino, per lo più bianco, circa il novanta per cento. Ci troviamo nel regno del Grüner Veltliner e del Riesling, ma non mancano anche altre varietà come il Sauvignon Blanc, lo Chardonnay ed il Pinot Bianco.

Grüner Veltliner Alte Reben Kremstal Dac Reserve si presenta per l’annata 2015 di un bel colore giallo paglierino luminoso, discretamente consistente nel calice; I profumi son quelli della frutta a polpa gialla, albicocca, una bella mela verde, ananas, biancospino ed un tocco minerale, quasi affumicato; in bocca risulta snello e molto fresco, fruttato e velatamente sapido, abbastanza morbido e caldo, nel complesso elegante ed abbastanza equilibrato. Di medio corpo, chiudo con buona persistenza aromatica.

Ottimo in abbinamento con un risottino di porri e salsiccia.

mugr_gv_altereben_dac-e1456484312465

Riesling Trocken Alte Reben Wehlener Sonnenuhr 2013, Dr.Loosen

by Vitocco Francesco on

La cantina Dr. Loosen è da oltre 200 anni uno dei simboli dell’enologia tedesca. Con vigneti situati a Bernkastel, Erden, Graach, Ürzig e Wehlen, propone ad ogni vendemmia con costanza un’imponente gamma di Riesling di prim’ordine, posizionandosi così fra le aziende di spicco della Mosella. Ventidue circa gli ettari vitati, l’azienda realizza più o meno centoottanta mila bottiglie all’anno, quasi esclusivamente di Riesling che copre il novantotto per cento dell’intero vigneto.

Il Riesling Trocken Alte Reben Wehlener Sonnenuhr si presenta di un bellissimo colore giallo paglierino splendente, consistente nel calice; al naso arriva con grande intensità, con profumi di mimosa, pesca gialla, ananas, gelsomino, mughetto e con grande mineralità. In bocca è freschissimo, proprio come un Riesling Trocken dovrebbe essere, gustoso, molto elegante e piacevole, con richiami fruttati e minerali precisi e calibrati. Buona la componente pseudocalorica, il finale è pieno e persistente;  lo abbinerei con il risotto alla pescatora.

Riesling Alte Reben Trocken 2014, Weingut Schloss Vollrads

by Vitocco Francesco on

Ci troviamo nel distretto vinicolo Tedesco nel Rheingau, nella parte centro orientale della Germania; in località Oestrich-Winkel sorge l’azienda Schloss Vollrads, con una splendida cantina situata all’interno del castello dove più di ottocento anni fa si cominciò a produrre e vendere vini di qualità. Cento per cento Riesling, è il moto dell’azienda, e qui il classico vitigno tedesco viene declinato nei vari predicati e realizzato anche in un’interessante versione sparkling, cioè spumantizzato.

Dei tanti ottimi campioni oggi ci versiamo nel calice il Riesling Alte Reben Trocken proveniente dalla vendemmia 2014; il vino si presenta di un luminoso colore giallo paglierino, consistente nel calice da cui provengono intense note di glicine, lime, pera e mela, genziana e molta mineralità. In bocca è molto fresco e giustamente sapido, caldo e succoso, con molta frutta e componente ancora minerale. Elegante ed appagante, chiude con una discreta persistenza aromatica; Riesling di assoluta qualità, lo proverei in abbinamento con le sardine fritte.

L’azienda vitivinicola Weingut Hugo Brennfleck si trova in località Sulzfeld, nel distretto vinicolo Tedesco del Franken, da noi chiamata Franconia. Le origini risalgono nel lontano 1591, e ad oggi la cantina può vantare una produzione di circa centonovantamila bottiglie l’anno, dai ventitre ettari coltivati a vite. Siamo nel regno del vitigno a bacca bianca Silvaner, il quale copre la metà del vigneto, affiancato da Müller Thurgau, Riesling, e varietà di origine francese come il Sauvignon Blanc ed i Pinot.

Oggi assaggiamo in successione tre campioni di Silvaner per apprezzarne a pieno le potenzialità di questo vitigno quando prodotto con sapienza e qualità.

Il Silvaner Kabinett Trocken proveniente dalla vendemmia 2015 si presenta di un bel colore giallo paglierino con riflessi di gioventù verdolini, di media consistenza nel calice; al naso si apprezzano le fresche note di mela, caprifoglio, lime e pesca gialla. Snello e molto fresco, approccia il palato con tocchi minerali ed una struttura tutta fruttata, non complessa ma molto piacevole. Di media lunghezza, un vino preciso e molto gustoso.

Il Silvaner Sulzfelder Sonnenberg Alte Reben, proveniente dalla stessa vendemmia, propone toni giallo paglierini, con una buona consistenza nel calice; al naso arrivano profumi intensi di ginestra, caprifoglio, ancora mela e lime, con cenni di burro e the. Succulento al palato, risulta discretamente bilanciato fra componenti fresche e sapide, in una totale eleganza di espressione. Lungo il finale, un vino da primi piatti di pesce.

L’ultimo Silvaner che ci versiamo nel bicchiere è il S JHB Edition, di colre giallo paglierino splendente; consistente nel calice, si apre sempre con ottima intensità alla frutta a polpa gialla, con una venatura minerale più marcata. In bocca regala maggiori note pseudocaloriche ed un importante estratto fruttato; pieno e minerale, fresco ed equilibrato, è il più strutturato dei tre ed il più lungo e persistente. Fine e molto picaveole, lo abbinerei alla rana pescatrice o a dei tagliolini allo scoglio.