Albariño

Agro de Bazán è il frutto di un progetto iniziato nel 1980, quando da un piccolo appezzamento in Galizia è stata fondata la cantina Granbazán. Concentrandosi sul nobile vitigno Albariño, l’azienda è riuscita ad elevare il livello dei vini bianchi della denominazione Rías Baixas alla pura eccellenza, condendo il tutto con un packaging straordinario e molto originale. Gli ottimi vini bianchi portano etichette quali Contrapunto, Granbazán Verde, Granbazán Ambar, Granbazán Don Álvaro de Bazán, Granbazán Limousin e A Lambonada, tutti da assaggiare e degustare.

Oggi ci versiamo nel calice il Rías Baixas D.O. Granbazán Albariño Limousin, affinato per sei mesi in legno: l’annata 2013 possiede un colore giallo paglierino – dorato brillante e luminoso, di media consistenza nel calice. Il profilo olfattivo è ampio ed intenso: frutta matura, miele, spezie dolci, ginestra, caprifoglio, con note tostate leggere; in bocca possiede grande carattere, molto succoso e gustoso, rotondo con un bellissimo equilibrio fra freschezza e sapidità, corpo e note pseudocaloriche. Il finale sensuale e molto lungo pone la ciliegina sulla torta ad un eccellente Albariño di altissima qualità.

Suggerisco di provare un abbinamento ricercato con il pollo allo zafferano e zenzero.

La regione Galizia è situata nella parte nordoccidentale della Spagna ed è costituita da cinque denominazioni d’origine: Monterrei, Rías Baixas, Ribeira Sacra, Ribeiro e Valdeorras. Rías Baixas è probabilmente la migliore e più nota delle cinque denominazioni; caratterizzata in prevalenza dal vitigno a bacca bianca Albariño, è una delle poche zone della Spagna conosciuta per i propri vini bianchi. Qui la coltivazione della vite fu introdotta dagli antichi romani ed oggi conta circa 4.000 ettari vitati; cinque sono le sottozone: Condado do Tea,  O Rosal, Ribeira do Ulla,  Soutomaior e Val do Salnés. La regione è soprattutto pianeggiante, con leggere alture che raggiungono i 250 – 350 metri, il clima presenta precipitazioni copiose durante gli inverni freschi ed estati con temperature abbastanza elevate.

A Cambados, Pontevedra, si trova Palacio de Fefiñanes, cantina che possiede una tradizione vitivinicola risalente al diciassettesimo secolo; siamo nella culla del vitigno a bacca bianca Albariño, di cui l’azienda ne produce tre campioni: l’Albariño de Fefiñanes, l’ Albariño III Año ed il 1583 Albariño de Fefiñanes.

Oggi ci versiamo nel calice il Rías Baixas D.O. Albariño de Fefiñanes III Año proveniente dalla vendemmia 2012: di colore giallo paglierino dorato, molto luminoso e consistente nel calice, raggiunge l’olfatto con aromi intensi di ginestra, agrumi, pesca gialla, burro, miele millefiori, pomodoro verde e sambuco. Ben calibrata la freschezza, approccia il palato con calore e pienezza fruttata, con ritorni minerali ampi e molto piacevoli; di buon corpo e struttura, procede sino al finale con finezza ed equilibrio.

Lo porterei in tavola con una bella zuppa di pesce misto; uno dei più grandi vini bianchi spagnoli.