Blanc Fumé De Pouilly A.O.C. Silex 2007, Didier Dagueneau

by Vitocco Francesco on

Didier Dagueneau è stato considerato da molti quasi come una divinità nel mondo del vino, capace di plasmare il vitigno Sauvignon Blanc della zona di Poully Fumè a proprio piacimento realizzando vini mitici ed eccezionali. A settembre del 2008 è mancato a seguito di un tragico incidente aereo, lasciando un vuoto enorme, in minima parte colmato dai propri eredi; oggi, con enorme rispetto, assaggiamo l’ultima vendemmia curata personalmente da Monsieur Dagueneau del Blanc Fumé De Pouilly A.O.C. Silex.

Dalla vendemmia 2007 ci giunge un vino di colore giallo paglierino carico, a tratti dorato, decisamente consistente nel calice; il bouquet olfattivo è inizialmente canonico, con fiori bianchi in abbondanza, frutta a polpa gialla, litchi ed il classico sentore fumè dei Sauvignon della zona, il tutto molto intenso ed elegante. Dopo una decina di minuti qualcosa cambia ed i sentori si trasformano in ricordi di frutta secca e miele, per poi virare nettamente su sentori eccezionali di gorgonzola e tartufo bianco, davvero rari in un vino bianco.

All’assaggio si viene inizialmente conquistati e stupiti dalla grande freschezza di questo vino, eccellente per un Sauvignon di dieci anni, a cui fa eco una mineralità carica di note affumicate e speziate; la nota pseudocalorica emerge con grande finezza, per poi sfociare in un finale travolgente per persistenza e completezza.

L’armonia del sorso e la personalità unica di questo vino, unita alla complessità olfattiva e strutturale ci portano in un territorio per pochi eletti; un vino quasi mistico, a tratti malinconico, in parte illuminante.

Written by: Vitocco Francesco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.