Vitocco Francesco

Sauvignon Vert Opoka 2018, Marjan Simcic

by Vitocco Francesco on

A Dobrovo, nella frazione di Ceglo, all’interno della zona vinicola chiamata Goriška Brda, si trova uno dei più apprezzati winemaker del Collio Sloveno, Marjan Simčič; la storia di questa azienda comincia nel lontano 1860, allorché Mr. Anton Simčič acquistò una fattoria in località Medana e cominciò a produrre vino, riuscendo a venderlo nella nobile Vienna del tempo. Ma è nel 1988 che Mr. Marjan prende in mano le redini della produzione, costruendo nel 1997 una nuova e moderna cantina a Ceglo, cominciando, anno dopo anno, a raggiungere livelli qualitativi sempre più elevati.

La linea Opoka richiama il terreno dove vengono coltivate le viti, e rappresenta il punto qualitativo più alto della produzione aziendale; oggi assaggiamo l’ultimo arrivato della linea Opoka, ovvero il Sauvignon Vert, vitigno chiamato Friulano dalla parte del Collio italiano. Dopo una maturazione di ventitre mesi in botte grande e sei in bottiglia, l’annata 2018 si presenta di un bel colore giallo dorato con leggeri riflessi verdolini, luminoso e consistente nel calice; al naso irrompono note molto intense di mela verde, pesca bianca, timo, salvia ed una nota minerale soffusa. In bocca offre corpo e succo, freschezza ed acidità in equilibrio, con uno sviluppo aromatico elegante e di classe ed un finale lungo e molto persistente.

Una stella scintillante in più nella già ampia galassia di Marjan Simcic, sarà ottimo anche in tavola con piatti a base di pesce e carni bianche, verdure e primi piatti.

Triton Lex 2018, Edi Simčič

by Vitocco Francesco on

A Goriška Brda, una delle terre più vocate per la produzione di vini bianchi al mondo, si trova la cantina Edi Simčič, una delle realtà vitivinicole di più rinomate della zona. In località Dobrovo, a due passi dal bel castello, si trovano vigneti dedicati alla Ribolla Gialla, al Sauvignon Blanc, allo Chardonnay, alla Malvasia, al Pinot Grigio ed ai bordolesi Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Merlot.

Dall’incontro sapiente di Chardonnay al 30%, Sauvignon Blanc al 30% e Ribolla al 40%, nasce il meraviglioso Triton Lex, di cui assaggiamo l’annata 2018: di colore giallo paglierino dorato, esprime carattere al naso con richiami fini e intensi di glicine, ananas, salvia, foglia di pomodoro e tanta mineralità. In bocca scorre con seducente morbidezza rintuzzata da buona freschezza e sapidità; di buona struttura, richiama sensazioni fruttate e minerali, raggiungendo un ottimo equilibrio.

Il finale risulta molto lungo e molto persistente, chiudendo l’assaggio di un piccolo gioiello; lo proverei in abbinamento con una mozzarella di bufala condita con del pesto di zucchine.

Riesling Saarburger Alte Reben Trocken 2020, Dr. Wagner

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola Dr. Wagner si trova a Saarburg, in quella parte di Germania da cui provengono alcuni dei migliori vini bianchi del mondo, naturalmente dal re dei vitigni tedeschi, sua maestà il Riesling. Dai sette ettari vitati infatti la cantina produce circa sessantamila bottiglie solo ed esclusivamente di Riesling, declinato ovviamente in varie versioni caratterizzate da un residuo zuccherino molto diverso, con anche una versione spumantizzata molto interessante.

Oggi assaggiamo il Riesling Saarburger Alte Reben Trocken proveniente dalla vendemmia 2020, un vino dal colore giallo paglierino con leggeri riflessi color verdolino, di media consistenza nel calice; al naso si apprezzano intensi e diretti profumi di mughetto, mela smith, agrumi, pesca bianca, bergamotto e lime, con un buon richiamo al mondo minerale. In bocca è secco, dalla freschezza sferzante e tagliente, condito da vibrante sapidità e generose note pseudocaloriche; teso, pulito e di buona complessità, si distende in un finale molto lungo e persistente.

Un Riesling tenace, franco, grintoso e di ottima qualità, da provare in abbinamento con la cucina Thailandese.

Greco di Tufo Docg Riserva Raone 2020, Torricino

by Vitocco Francesco on

A Tufo, in provincia di Avellino, sorge l’azienda vitivinicola Torricino, nome questo della località che si distende sulle rive del fiume Sabato; dagli otto ettari vitati si realizzano una media di quarantamila bottiglie all’anno, dai classici vitigni campani Fiano, Falanghina, Greco e Aglianico.

Oggi assaggiamo l’annata 2020 del Greco di Tufo Docg Riserva Raone, prodotto in circa tremila esemplari l’anno: di colore giallo paglierino luminoso, dimostra buona consistenza ne calice da cui si apre al naso con energia e freschezza; intense sono le note di pesca, susina, agrumi, nocciola e salvia, con una linea minerale ben caratterizzata. Sapidità e freschezza in equilibrio si bilanciano al palato con le note pseudocaloriche ed un succo pieno e gustoso; frutto che emerge in progressione, regala un finale elegante e calibrato, lungo e piuttosto persistente.

Un Greco di qualità, territoriale e sincero, ottimo in tavola in abbinamento con primi piatti di pesce e verdure.

Gran Cuvée Particolare Brut Rosé, Tenuta del Buonamico

by Vitocco Francesco on

Situata a sud – ovest di Montecarlo, nella zona di Cercatoia, in provincia di Lucca, l’azienda vitivinicola Tenuta del Buonamico, oggi di proprietà della famiglia Fontana, produce vini di qualità da circa quarantacinque ettari dedicata alla vigna. Ampia e variegata, la gamma produttiva annovera spumanti e vini fermi, bianchi, rossi e rosati dai vitigni Vermentino, Trebbiano, Malvasia, Pinot Bianco, Chardonnay, Sauvignon, Semillon, Roussane, Viogner, Sangiovese, Canaiolo, Syrah, Merlot e Cabernet Sauvignon.

Oggi stappiamo la Gran Cuvée Particolare Brut Rosé, uno spumante a base Sangiovese e Syrah ottenuto secondo il metodo Charmat; dotato di bollicine eleganti, numerose e persistenti, brilla di un bel colore rosa acceso, di media consistenza nel calice. Molto piacevole al naso, esprime ricordi di lamponi e fragoline di bosco, intenso, fresco e di buona fragranza; snello in bocca, fresco e sapido, riempie il palato con ottimi richiami fruttati e sottolineati dall’ottima tensione.

Il finale lungo e persistente lo rende una bollicina molto interessante, da provare in abbinamento con una gustosa frittura di calamari e verdure.

Grüner Veltliner Ried Gabrissen 2020, Weingut Christ

by Vitocco Francesco on

L’azienda austriaca Christ si trova a Vienna, in quella parte della città dove alcune cantine “illuminate” producono vini di alta qualità; da circa venticinque ettari vitati vengono realizzate mediamente centoventimila bottiglie all’anno, di cui quattro quinti circa sono da vitigni a bacca bianca quali Grüner Veltliner in primis, ma anche Riesling, Weissburgunder, Sauvignon Blanc, Gelber Muskateller, mentre i rossi sono realizzati da Zweigelt, Cabernet Sauvignon, Merlot e Shiraz.

Il Grüner Veltliner Ried Gabrissen si presenta di un bel colore giallo paglierino scintillante, di media consistenza nel calice; all’olfatto si apre con finezza, regalando ampie sensazioni di mimosa, cedro, pepe bianco, mandarino e pera, con leggere note di burro e selce. Al palato è sontuoso, fresco, sapido e abbastanza caldo, con una decisa mineralità che sottolinea il tutto; abbastanza complesso, si muove compatto in buon equilibrio sino al finale, coerente, lungo e persistente.

Lo abbinerei geograficamente con una buona Wiener Schnitzel.

L’azienda vitivinicola Weixelbaum si trova nel distretto vitivinicolo austriaco del Kamptal, caratterizzato dalla produzione di ottimi Grüner Veltliner e Riesling di grande spessore; la cantina del Weinbergweg produce per lo più vini bianchi da questi due vitigni, con un’estensione territoriale di circa ventidue ettari.

Oggi ci versiamo nel calice il Grüner Veltliner Reserve Ried Gaisberg, la cui annata 2019 si presenta di un bel colore giallo paglierino, di media consistenza; variopinto e molto intenso il quadro olfattivo, con richiami agli agrumi, alla frutta tropicale, al mughetto, al sedano ed alla mela smith, con cenni di bergamotto, pistacchio e biancospino. In bocca propone un ottimo equilibrio fra freschezza e sapidità, con note pseudocaloriche piacevoli che ammorbidiscono il sorso; il finale regala una persistenza ricca di rimandi a quanto percepito al naso, esaltandone il sapore pieno e molto lungo.

Ottimo in abbinamento con dei tagliolini all’astice.

Venezia Giulia Bianco Igt Thanks 2020, Di Lenardo

by Vitocco Francesco on

In località Ontagnano, a Gonars, in provincia di Udine, si trova l’azienda vitivinicola Di Lenardo, dedita alla produzione di vino sin da lontano 1878. Oggi è una dinamica realtà capace di soddisfare il gusto nazionale ed internazionale, dedicando la coltivazione dei sessanta ettari aziendali ai vitigni locali come Ribolla Gialla, Friulano, Malvasia, Verduzzo e Refosco, ma anche a quelli di più ampio respiro come Chardonnay, Sauvignon, Pinot Bianco, Pinot Grigio, Cabernet Sauvignon e Merlot.

Il Venezia Giulia Bianco Igt Thanks nasce dal felice incontro delle uve Chardonnay, Malvasia, Friulano, Sauvignon e Verduzzo, affinate per quattro mesi in acciaio e tre mesi in barrique di rovere americano; l’annata 2020 si presenta di un bel colore giallo paglierino intenso e luminoso, di media consistenza nel calice. Al naso si apre con ampie note di bergamotto, pesca bianca, eucalipto e salvia, a cui seguono cenni di acacia, biancospino e spezie dolci; saporito ed avvolgente al palato, il sorso è fresco e sapido, caldo e piuttosto morbido, equilibrato e ben calibrato su ritorni fruttati e floreali. Lungo e piuttosto persistente, regala un finale appagante e di grande piacevolezza.

Lo proverei in abbinamento con dei tagliolini alla polpa di granchio e zafferano.

Montepulciano d’Abruzzo Riserva Doc 2017, Contesa

by Vitocco Francesco on

L’azienda vitivinicola Contesa si trova in contrada Caparrone Collecorvino, in provincia di Pescara, nel territorio abruzzese conosciuto come la “Terra dei Vestini”; in uno splendido paesaggio collinare si sviluppa su circa quarantacinque ettari vitati, dedicati alla coltivazione dei vitigni classici della zona, Montepulciano d’Abruzzo, Trebbiano, Passerina, Pecorino e Cococciola, con una produzione annua che si aggira intorno alle duecentocinquantamila bottiglie.

Il Montepulciano d’Abruzzo Riserva Doc proveniente dalla vendemmia 2017 è ottenuto da una selezione delle migliori uve affinate in botti di Slavonia da trenta ettolitri per circa trenta mesi e poi in bottiglia per almeno sei mesi; di un bel colore rosso rubino con ampi riflessi granato, luminoso e decisamente consistente nel calice, sboccia al naso con richiami di marasca, prugna, bacche di ginepro, ciclamino, cannella e cuoio, molto intensi ed ampi. In bocca è caldo e morbido, con tannini autorevoli e ben amalgamati in un corpo succoso e fresco, sapido e molto strutturato; potente ma equilibrato, conduce elegantemente ad un finale pieno, ricco, lungo e dalla grande persistenza.

Montepulciano di grande qualità, ottimo in abbinamento con i classici piatti a base d’agnello e capretto.

In località Cirò Marina, in provincia di Crotone, si trova l’azienda vitivinicola Ippolito 1845, vero e proprio punto di riferimento della viticoltura calabrese di qualità. Fondata proprio nel lontano 1845, si estende su ben cento ettari vitati, con una produzione annua che si aggira intorno alle settecentomila bottiglie, per lo più dal vitigno Gaglioppo, ma anche da Pecorello, Greco Bianco e Nero d’Avola.

Da uve Gaglioppo in purezza assaggiamo oggi l’annata 2018 del Cirò Rosso Classico Superiore Riserva Doc Colli del Mancuso, affinato in botti di rovere per dodici mesi; di colore rosso rubino fitto e spesso nel calice, raggiunge l’olfatto con intense note che ricordano i mirtilli, la confettura di more, la prugna matura e la marasca, con cenni di cannella e cacao. In bocca scorre con tannini decisi e ben amalgamati in una struttura importante, succosa e di ottima complessità. La spinta fresco – sapida è ben equilibrata da una certa morbidezza, data anche da una componente pseudocalorica ben gestita e non eccessiva. Ottimo il finale, possiede lunghezza e persistenza; da abbinare in tavola con la carne di pecora o con la classica selvaggina.